Differenze tra le versioni di "Palazzo Te"

*'''Donazione "Arnoldo Mondadori"'''
La sezione è costituita da diciannove dipinti di [[Federico Zandomeneghi]] ([[1841]]-[[1917]]) e da tredici di [[Armando Spadini]] ([[1883]]-[[1925]]), raccolti da [[Arnoldo Mondadori]] e donati nel [[1974]] dagli eredi dell'editore di origine mantovana. Sono ben nove i dipinti della collezione prestati per la grande mostra ''L'impressionismo di Zandomeneghi,'' ideata al decorrere del centenario della morte del pittore veneziano. Le nove opere esposte a [[Padova]] in [[Palazzo Zabarella]] sono: ''La cuisinière'' (La cuoca), 1881, olio su tela; ''Corsage bleu'' (Il giubbetto blu), 1884, pastello su carta incollata su cartoncino; ''Femme au bar'' (Al caffè), 1884, olio su tela; ''Femme qui s'étire'' (Il risveglio), 1895, pastello su carta; ''L'attente'' (L'attesa), 1896-1898, pastello su carta applicata su cartoncino; ''Rêverie'' (Fantasticheria), 1893 - 1900, olio su tela; ''Fanciulla con fiori gialli'', 1900 - 1905, pastello su carta incollata su cartoncino; ''La fête'' (Bambina con il mazzo di fiori), 1894, olio su tela; ''Nature morte: pommes'' (Natura morta con mele), 1917, olio su tela.<ref>{{Cita news|nome=|autore=|titolo=Collaborazione al via tra i Musei civici e la Fondazione Bano|pubblicazione=Gazzatta di Mantova|data=4 ottobre 2016|p=27}}</ref>
*'''[[Raccolta Egiziaegizia "Giuseppe Acerbi"]]'''
[[Giuseppe Acerbi]] ([[1773]]-[[1846]]), Console Generale d'[[Austria-Ungheria|Austria]] in [[Egitto]], partecipò nel [[1829]] ad alcune fasi della celebre spedizione archeologica condotta da [[Jean François Champollion]]. Costituì un'importante raccolta di materiali archeologici, 500 pezzi che nel [[1840]] donò alla città di Mantova. Ora la sua collezione è interamente esposta in Palazzo Te.
*'''Collezione Mesopotamica "Ugo Sissa"'''
104 706

contributi