Catalizzatori di Ziegler-Natta: differenze tra le versioni

m
→‎Preparazione: smistamento lavoro sporco e fix vari
m (nessuna indicazione della categoria/galleria Commons quando è presente la proprietà P373 e modifiche minori)
m (→‎Preparazione: smistamento lavoro sporco e fix vari)
I catalizzatori di Ziegler-Natta sono sistemi ottenuti dalla reazione di due componenti:
* un derivato, spesso un [[alogeni|alogenuro]], di un [[metalli di transizione|metallo di transizione]] compreso tra il IV e l'VIII gruppo del [[tavola periodica|sistema periodico]] (ad esempio [[titanio|Ti]], [[zirconio|Zr]], [[vanadio|V]], [[niobio|Nb]], [[cromo|Cr]], [[molibdeno|Mo]], [[cobalto|Co]], [[nichel|Ni]]);
* un derivato [[alchile|alchilico]], [[arile|arilico]] o [[idruri]]co di un metallo non di transizione (ad esempio [[litio|Li]], [[berillio|Be]], [[magnesio|Mg]], [[alluminio|Al]], [[Stagno (elemento chimico)|Sn]]).
 
Dalla scelta dei due reattivi e dalle loro proporzioni dipende la reattività e la specificità del catalizzatore ottenuto; ad esempio il sistema formato da alogenuri di titanio e alluminio-alchili catalizza la formazione di [[polipropilene]] isotattico.
1 259 416

contributi