Differenze tra le versioni di "Biblioteca di Scienze, Università degli Studi di Firenze"

==== Miscellanea generale di Antropologia ====
La miscellanea contiene circa 2.500 estratti e opuscoli rilegati in 80 volumi, datati dalla seconda metà del secolo XIX, rilegati fino agli anni Settanta per argomento, e in seguito per ordine di arrivo. Oltre all'antropologia fisica e all'etnologia, la miscellanea comprende lavori di zoologia, paletnologia e biologia.
 
==== Fondo antico di Biologia animale ====
Proviene dalle collezioni degli Istituti di Anatomia comparata e di Zoologia, la fusione dei cui fondi ha dato vita nel 1977 alla Biblioteca di Biologia animale, e dal Museo Zoologico La Specola, il cui patrimonio librario è gestito dalla medesima biblioteca. Comprende circa 4000 volumi pubblicati tra il XVI e il XIX secolo di vario argomento naturalistico, prevalentemente zoologico, tra cui 26 cinquecentine, oltre 70 volumi del sec. XVII, oltre 400 volumi del sec. XVIII.
 
==== Fondo Targioni Tozzetti ====
Il fondo [[Giovanni Targioni Tozzetti|Targioni Tozzetti]], inizialmente di dimensioni più vaste, ha subito una dispersione. I volumi sono in parte confluiti tra le collezioni della biblioteca di biologia animale, in particolare nel fondo antico. Sono presenti infatti oltre 500 volumi, circa 100 rilegati, e 12 cartelle di miscellanea, circa 150 scatole, cartelle e pacchi di documenti. Le monografie del sec. XIX sono relative a diverse discipline, dalle scienze naturali alla medicina alla letteratura. Le miscellanee rilegate, raccolte da [[Adolfo Targioni Tozzetti]], comprendono circa 3.500 opuscoli ed estratti dei secc. XVIII-XIX riguardanti le varie branche delle scienze naturali; ciascun volume è corredato da un indice manoscritto. La raccolta archivistica comprende carteggi, documenti e scritture diverse riguardanti la famiglia Targioni Tozzetti e i suoi membri.
 
==== Miscellanea Nello Beccari-Emanuele Padoa ====
Il materiale è un lascito effettuato presumibilmente nel 1959. Comprende, in 40 cassette e 16 scatole, circa 15.600 estratti del sec.XX di biologia, anatomia, embriologia, in parte ordinati alfabeticamente per autore. La miscellanea si presenta unificata per volontà dei due studiosi che l'hanno donata alla biblioteca: [[Nello Beccari]] (1883-1957), figlio di Odoardo docente di Anatomia comparata presso l'Università di Firenze, direttore del "Monitore zoologico italiano" e dell'"Archivio italiano di anatomia e embriologia"; [[Emanuele Padoa]] (1905-1980) dal 1954 direttore dell'Istituto di Anatomia comparata.
 
==== Miscellanea Odoardo Beccari ====
Il materiale archivistico relativo all'attività di [[Odoardo Beccari]] è conservato nella sede di Botanica, ed è composto da oltre 700 estratti e opuscoli del sec. XIX di argomento zoologico, raccolti in circa 20 cartelle.
 
==== Miscellanea Davide Carazzi ====
Curata da [[Davide Carazzi]], la raccolta comprende circa 2.600 estratti dei secc. XIX-XX, raccolti in 46 cartelle, riguardanti prevalentemente la zoologia, con particolare attenzione per l'anatomia degli Invertebrati.
 
==== Miscellanea Filippo Cavazza ====
Gli eredi di [[Filippo Cavazza]] donarono i documenti all'Istituto di Zoologia nel 1953. La raccolta comprende 26 cartelle numerate progressivamente e 4 volumi rilegati e numerati da 27 a 30, contenenti oltre 1.000 opuscoli ed estratti del sec. XX di argomento prevalentemente zoologico.
 
==== Miscellanea Giuseppe Colosi ====
Dono di [[Giuseppe Colosi]] all'Istituto di Zoologia effettuato nel 1975, comprende circa 9.400 estratti ed opuscoli del sec. XX relativi alla biologia e alla zoologia, raccolti in 120 cartelle. È quanto rimane di una collezione originaria di dimensioni più ampie, parte della quale è confluita nella Miscellanea generale.
 
==== Miscellanea Ludovico Di Caporiacco ====
Dono degli eredi di [[Ludovico Di Caporiacco]] all'Istituto di Zoologia, accessionato nel 1953, comprende circa 2.500 estratti e opuscoli, raccolti in 47 cartelle, del sec. XX, di vari argomenti naturalistici, con un consistente nucleo di aracnologia.
 
==== Miscellanea generale di Biologia animale ====
La miscellanea è costituita in gran parte da estratti di pubblicazioni scientifiche di argomento zoologico, risalenti al periodo tra la seconda metà del XVIII e la fine del XX secolo. La raccolta è il frutto dello scambio e della collaborazione scientifica tra gli studiosi degli Istituti della Specola e i loro colleghi italiani e stranieri. La parte più consistente della miscellanea proviene da varie donazioni prese in carico prevalentemente tra il 1954 e il 1961 dall'Istituto di Zoologia, ma comprende anche nuclei originari dell'Istituto di Anatomia comparata, del Museo Zoologico La Specola, nonché della Società entomologica italiana. Comprende 19.445 estratti e opuscoli dei secc. XIX-XX, di argomento prevalentemente biologico e zoologico, raccolti in 284 cartelle. La raccolta originaria comprendeva 267 cartelle, contenenti oltre 11.500 pezzi; il rimanente materiale è pervenuto alla Biblioteca di Biologia animale tra il 1977, anno della sua costituzione, e il 1998.
 
'''Miscellanea Leopoldo Granata'''
 
[[Leopoldo Granata]] (1885-1940) fu a Firenze dal 1908 al 1925 e nuovamente dal 1936, con l'incarico di direttore dell'Istituto di Zoologia dell'Università. La sua miscellanea comprende circa 3.000 estratti prevalentemente del sec. XX, relativi soprattutto all'istologia, raccolti in 51 cartelle.
 
==== Miscellanea Benedetto Lanza ====
Dono di [[Benedetto Lanza]], la raccolta iniziata nel 1995, in incremento, consiste in almeno 236 scatole contenenti 17.125 estratti e opuscoli del sec. XX di argomento prevalentemente zoologico. Catalogato su scheda (il catalogo e la parte erpetologica della miscellanea sono consultabili presso il Museo Zoologico La Specola).
 
==== Miscellanea Pio Mingazzini ====
[[Pio Mingazzini]] (1864-1905) è stato docente di Zoologia degli Invertebrati presso l'Istituto di studi superiori di Firenze dal 1903. La sua miscellanea è composta da 68 volumi rilegati e 2 pacchi di fascicoli sciolti. I volumi sono divisi in 3 serie, rispettivamente di 18, 40 e 10 pezzi, quasi tutti corredati da indici manoscritti; il terzo gruppo proviene da una collezione originaria costituita da almeno 55 volumi rilegati. Comprende oltre 2.000 opuscoli ed estratti dei secc. XIX-XX di argomento zoologico e medico.
 
==== Miscellanea Leo Pardi ====
La miscellanea, dono non formalizzato di [[Leo Pardi]] risalente al 1990, comprende oltre 4.000 estratti, opuscoli e volumi del sec. XX, prevalentemente di zoologia degli Invertebrati, raccolti in circa 110 cartelle. La collezione ha subito vari smembramenti nel corso degli anni; una parte di essa è presumibilmente confluita nella Miscellanea generale.
 
==== Miscellanea Daniele Rosa ====
[[Daniele Rosa]] (1857-1944) ha insegnato Zoologia e anatomia degli invertebrati presso l'Istituto di studi superiori di Firenze dal 1905 al 1917. La miscellanea, raccolta in 141 cartelle, è suddivisa in due serie, contenenti complessivamente circa 4.000 opuscoli ed estratti del sec. XX relativi prevalentemente alla biologia, all'evoluzione e alla sistematica degli Anellidi. In ciascuna serie i testi sono ordinati alfabeticamente per autore.
 
==== Miscellanea Iginio Sciacchitano ====
[[Iginio Sciacchitano]] (1897-1968), dopo la laurea a Palermo in scienze naturali prima (1921) e in chimica farmaceutica poi (1926), insegnò come assistente del professore Daniele Rosa all'Università di Modena e dal 1941 fu libero docente di Zoologia a Firenze. La sua miscellanea (7 cartelle e circa 200 fascicoli sciolti) comprende oltre 600 estratti del sec. XX di argomento zoologico.
 
==== Miscellanea Angelo Senna ====
[[Angelo Senna]] (1866-1952) svolse la sua attività scientifica interamente a Firenze, presso l'Istituto di studi superiori e il Museo Zoologico la Specola. La miscellanea conservata (75 cartelle e alcuni fascicoli sciolti) comprende circa 3.000 estratti dei secc. XIX-XX riguardanti soprattutto la zoologia, con particolare attenzione ai Chirotteri e ai Coleotteri.
 
=== Fondi di Botanica ===
 
=== Fondi del Polo scientifico ===
 
==== Fondo antico di Biologia animale ====
Proviene dalle collezioni degli Istituti di Anatomia comparata e di Zoologia, la fusione dei cui fondi ha dato vita nel 1977 alla Biblioteca di Biologia animale, e dal Museo Zoologico La Specola, il cui patrimonio librario è gestito dalla medesima biblioteca. Comprende circa 4000 volumi pubblicati tra il XVI e il XIX secolo di vario argomento naturalistico, prevalentemente zoologico, tra cui 26 cinquecentine, oltre 70 volumi del sec. XVII, oltre 400 volumi del sec. XVIII.
 
==== Fondo librario Giorgio Piccardi ====
==== Fondo librario Giovanni Speroni ====
La donazione, effettuata dagli eredi di [[Giovanni Speroni]], docente di Chimica presso l'Università di Firenze, comprende 139 volumi appartenuti alla "Biblioteca degli Istituti Chimici", di cui riportano il timbro assieme a quello della donazione.
 
==== Fondo Targioni Tozzetti ====
Il fondo [[Giovanni Targioni Tozzetti|Targioni Tozzetti]], inizialmente di dimensioni più vaste, ha subito una dispersione. I volumi sono in parte confluiti tra le collezioni della biblioteca di biologia animale, in particolare nel fondo antico. Sono presenti infatti oltre 500 volumi, circa 100 rilegati, e 12 cartelle di miscellanea, circa 150 scatole, cartelle e pacchi di documenti. Le monografie del sec. XIX sono relative a diverse discipline, dalle scienze naturali alla medicina alla letteratura. Le miscellanee rilegate, raccolte da [[Adolfo Targioni Tozzetti]], comprendono circa 3.500 opuscoli ed estratti dei secc. XVIII-XIX riguardanti le varie branche delle scienze naturali; ciascun volume è corredato da un indice manoscritto. La raccolta archivistica comprende carteggi, documenti e scritture diverse riguardanti la famiglia Targioni Tozzetti e i suoi membri.
 
==== Miscellanea Nello Beccari-Emanuele Padoa ====
Il materiale è un lascito effettuato presumibilmente nel 1959. Comprende, in 40 cassette e 16 scatole, circa 15.600 estratti del sec.XX di biologia, anatomia, embriologia, in parte ordinati alfabeticamente per autore. La miscellanea si presenta unificata per volontà dei due studiosi che l'hanno donata alla biblioteca: [[Nello Beccari]] (1883-1957), figlio di Odoardo docente di Anatomia comparata presso l'Università di Firenze, direttore del "Monitore zoologico italiano" e dell'"Archivio italiano di anatomia e embriologia"; [[Emanuele Padoa]] (1905-1980) dal 1954 direttore dell'Istituto di Anatomia comparata.
 
==== Miscellanea Odoardo Beccari ====
Il materiale archivistico relativo all'attività di [[Odoardo Beccari]] è conservato nella sede di Botanica, ed è composto da oltre 700 estratti e opuscoli del sec. XIX di argomento zoologico, raccolti in circa 20 cartelle.
 
==== Miscellanea Davide Carazzi ====
Curata da [[Davide Carazzi]], la raccolta comprende circa 2.600 estratti dei secc. XIX-XX, raccolti in 46 cartelle, riguardanti prevalentemente la zoologia, con particolare attenzione per l'anatomia degli Invertebrati.
 
==== Miscellanea Filippo Cavazza ====
Gli eredi di [[Filippo Cavazza]] donarono i documenti all'Istituto di Zoologia nel 1953. La raccolta comprende 26 cartelle numerate progressivamente e 4 volumi rilegati e numerati da 27 a 30, contenenti oltre 1.000 opuscoli ed estratti del sec. XX di argomento prevalentemente zoologico.
 
==== Miscellanea Giuseppe Colosi ====
Dono di [[Giuseppe Colosi]] all'Istituto di Zoologia effettuato nel 1975, comprende circa 9.400 estratti ed opuscoli del sec. XX relativi alla biologia e alla zoologia, raccolti in 120 cartelle. È quanto rimane di una collezione originaria di dimensioni più ampie, parte della quale è confluita nella Miscellanea generale.
 
==== Miscellanea Ludovico Di Caporiacco ====
Dono degli eredi di [[Ludovico Di Caporiacco]] all'Istituto di Zoologia, accessionato nel 1953, comprende circa 2.500 estratti e opuscoli, raccolti in 47 cartelle, del sec. XX, di vari argomenti naturalistici, con un consistente nucleo di aracnologia.
 
==== Miscellanea generale di Biologia animale ====
La miscellanea è costituita in gran parte da estratti di pubblicazioni scientifiche di argomento zoologico, risalenti al periodo tra la seconda metà del XVIII e la fine del XX secolo. La raccolta è il frutto dello scambio e della collaborazione scientifica tra gli studiosi degli Istituti della Specola e i loro colleghi italiani e stranieri. La parte più consistente della miscellanea proviene da varie donazioni prese in carico prevalentemente tra il 1954 e il 1961 dall'Istituto di Zoologia, ma comprende anche nuclei originari dell'Istituto di Anatomia comparata, del Museo Zoologico La Specola, nonché della Società entomologica italiana. Comprende 19.445 estratti e opuscoli dei secc. XIX-XX, di argomento prevalentemente biologico e zoologico, raccolti in 284 cartelle. La raccolta originaria comprendeva 267 cartelle, contenenti oltre 11.500 pezzi; il rimanente materiale è pervenuto alla Biblioteca di Biologia animale tra il 1977, anno della sua costituzione, e il 1998.
 
'''Miscellanea Leopoldo Granata'''
 
[[Leopoldo Granata]] (1885-1940) fu a Firenze dal 1908 al 1925 e nuovamente dal 1936, con l'incarico di direttore dell'Istituto di Zoologia dell'Università. La sua miscellanea comprende circa 3.000 estratti prevalentemente del sec. XX, relativi soprattutto all'istologia, raccolti in 51 cartelle.
 
==== Miscellanea Benedetto Lanza ====
Dono di [[Benedetto Lanza]], la raccolta iniziata nel 1995, in incremento, consiste in almeno 236 scatole contenenti 17.125 estratti e opuscoli del sec. XX di argomento prevalentemente zoologico. Catalogato su scheda (il catalogo e la parte erpetologica della miscellanea sono consultabili presso il Museo Zoologico La Specola).
 
==== Miscellanea Pio Mingazzini ====
[[Pio Mingazzini]] (1864-1905) è stato docente di Zoologia degli Invertebrati presso l'Istituto di studi superiori di Firenze dal 1903. La sua miscellanea è composta da 68 volumi rilegati e 2 pacchi di fascicoli sciolti. I volumi sono divisi in 3 serie, rispettivamente di 18, 40 e 10 pezzi, quasi tutti corredati da indici manoscritti; il terzo gruppo proviene da una collezione originaria costituita da almeno 55 volumi rilegati. Comprende oltre 2.000 opuscoli ed estratti dei secc. XIX-XX di argomento zoologico e medico.
 
==== Miscellanea Leo Pardi ====
La miscellanea, dono non formalizzato di [[Leo Pardi]] risalente al 1990, comprende oltre 4.000 estratti, opuscoli e volumi del sec. XX, prevalentemente di zoologia degli Invertebrati, raccolti in circa 110 cartelle. La collezione ha subito vari smembramenti nel corso degli anni; una parte di essa è presumibilmente confluita nella Miscellanea generale.
 
==== Miscellanea Daniele Rosa ====
[[Daniele Rosa]] (1857-1944) ha insegnato Zoologia e anatomia degli invertebrati presso l'Istituto di studi superiori di Firenze dal 1905 al 1917. La miscellanea, raccolta in 141 cartelle, è suddivisa in due serie, contenenti complessivamente circa 4.000 opuscoli ed estratti del sec. XX relativi prevalentemente alla biologia, all'evoluzione e alla sistematica degli Anellidi. In ciascuna serie i testi sono ordinati alfabeticamente per autore.
 
==== Miscellanea Iginio Sciacchitano ====
[[Iginio Sciacchitano]] (1897-1968), dopo la laurea a Palermo in scienze naturali prima (1921) e in chimica farmaceutica poi (1926), insegnò come assistente del professore Daniele Rosa all'Università di Modena e dal 1941 fu libero docente di Zoologia a Firenze. La sua miscellanea (7 cartelle e circa 200 fascicoli sciolti) comprende oltre 600 estratti del sec. XX di argomento zoologico.
 
==== Miscellanea Angelo Senna ====
[[Angelo Senna]] (1866-1952) svolse la sua attività scientifica interamente a Firenze, presso l'Istituto di studi superiori e il Museo Zoologico la Specola. La miscellanea conservata (75 cartelle e alcuni fascicoli sciolti) comprende circa 3.000 estratti dei secc. XIX-XX riguardanti soprattutto la zoologia, con particolare attenzione ai Chirotteri e ai Coleotteri.
 
== Fondi archivistici ==
1 084

contributi