Differenze tra le versioni di "Arma delle trasmissioni"

m
nessun oggetto della modifica
m
L''''Arma delle trasmissioni''' è una delle più giovani dell'[[Esercito Italiano]], ed è anche uno dei fondamenti dell'[[esercito]] moderno.
 
Le trasmissioni traggono origine dalla Specialità [[telegrafo|telegrafisti]] del [[Arma del genio|genio]] creata nel 1883, in seguito, il 16 maggio [[1953]], la Specialità collegamenti viene ridenominata in specialità autonoma Trasmissioni con propri fregi e mostrine. Il 30 dicembre [[1997]] viene sancita la nascita dell'Arma. È divisa in due specialità: [[telematica]] e [[guerra elettronica]]; la telematica si occupa dei collegamenti sia tattici sia strategici e delle [[contromisure elettroniche]], sia in patria sia nei teatri operativi; guerra elettronica si occupa delle [[intercettazioni]] delle comunicazioni nemiche e del disturbo delle stesse. L'efficienza delle trasmissioni si è resa sempre più necessaria per il collegamento dei reparti e per la riuscita dei disegni operativi.
==Organizzazione==
È divisa in due specialità: [[telematica]] e [[guerra elettronica]]; la telematica si occupa dei collegamenti sia tattici sia strategici e delle [[contromisure elettroniche]], sia in patria sia nei teatri operativi; guerra elettronica si occupa delle [[intercettazioni]] delle comunicazioni nemiche e del disturbo delle stesse. L'efficienza delle trasmissioni si è resa sempre più necessaria per il collegamento dei reparti e per la riuscita dei disegni operativi.
 
== Storia ==
86 730

contributi