Differenze tra le versioni di "Civiltà della valle dell'Indo"

nessun oggetto della modifica
(→‎Contesto storico: Religione: scorporo da Induismo)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
La '''civiltà della valle dell'Indo''' (c. [[XXXIV secolo a.C.|3000]]–[[XIV secolo a.C.|1500 a.C.]], fioritura [[XXVII secolo a.C.|2600]]–[[XX secolo a.C.|1900 a.C.]]) fu una [[civiltà]] [[antichità|antica]], estesa geograficamente soprattutto lungo il fiume [[Indo]] nel [[subcontinente indiano]], ma anche lungo il [[Sarasvati]], un fiume dell'India ormai prosciugato.
 
Nel [[mondo anglosassone]] viene citata come "civiltà dell'Indo-Sarasvati", in riferimento alla civiltà descritta nei ''[[Veda]]'' e che si sarebbe sviluppata lungo i due fiumi. È anche conosciuta come "civiltà di [[Harappa]]", dal primo sito conosciuto, scoperto nel [[1857]], ma scavato soltanto dagli [[anni 1920|anni venti del Novecento]], quando [[Rai Bahadur Daya Ram Sahni]] e [[Rakhal Das Banerji]], su impulso di [[John Hubert Marshall]] dell'[[Archaeology Survey of India]], scoprirono le rovine di [[Harappā]] e [[Mohenjo-daro]].
 
== Contesto storico ==
Utente anonimo