Sindacato ebraico: differenze tra le versioni

Recupero di 1 fonte/i e segnalazione di 0 link interrotto/i.) #IABot (v2.0
(Recupero di 1 fonte/i e segnalazione di 0 link interrotto/i.) #IABot (v2.0)
 
== Caratteristiche ==
I mafiosi ebrei americani sono stati coinvolti in diverse attività criminali, come l'[[omicidio]], [[estorsione]], [[contrabbando|contrabbando d'alcolici]], [[prostituzione]]<ref name=bristow>Edward J. Bristow, Prostitution & Prejudice, The Jewish Fight against White Slavery, 1870-1939, Schocken, 1983</ref> e [[traffico di droga]]. Hanno giocato anche un ruolo fondamentale nella formazione dei primi [[movimento operaio|movimenti operai]] di New York, specie nei sindacati e nelle unioni del settore autotrasporti, e nell'industria [[avicoltura|avicola]]. I mafiosi ebrei, essendo le loro attività in conflitto con la [[deontologia]] della [[Ebraismo|religione ebraica]], destarono particolare preoccupazione all'interno delle comunità ebraiche, poiché veniva alimentato l'[[antisemitismo]].<ref>[http://www.albany.edu/scj/jcjpc/vol8is2/rubin.pdf Killer Jews] {{Webarchive|url=https://web.archive.org/web/20060919054649/http://www.albany.edu/scj/jcjpc/vol8is2/rubin.pdf |date=19 settembre 2006 }}, by Rachel Rubin, Journal of Criminal Justice and Popular Culture, 8(2) (2001) 145-148</ref> Le forme di criminalità organizzata di stampo ebraico furono anche strumentalizzate da cartelli antisemiti e anti-immigrazione per attirare supportatori e rendere credibili i loro programmi.
Le bande ebraiche erano presenti più o meno in tutte le maggiori città statunitensi e, a New York, nel [[Lower East Side]] e a [[Brownsville (New York)|Brownsville]] tenevano sotto scacco interi quartieri.<ref>[https://query.nytimes.com/gst/fullpage.html?res=9805E4D71738F93BA3575BC0A962948260 Books: Jewish Crime, The New York Times, August 8, 1984]</ref>
 
1 423 460

contributi