Differenze tra le versioni di "E la luna bussò/Folle città"

m (Bot: aggiungo template {{Collegamenti esterni}} (ref))
La canzone fu composta da [[Mario Lavezzi]] con testo di [[Oscar Avogadro]] e [[Daniele Pace]]<ref name=discnaz>dati ricavati dalla scheda del singolo sul sito ''Discografia Nazionale della Canzone Italiana'' [http://discografia.dds.it/scheda_titolo.php?idt=1202].</ref>; lo stesso Lavezzi ne firmò l'[[arrangiamento]] a quattro mani con [[Anthony Rutherford Mimms]]<ref name=discnaz/> e lo produsse<ref name=discnaz/>.
 
Il brano vennefu presentato al [[Festivalbar 1979|Festivalbar]] e compare anche nella [[Festivalbar 1979 (compilation)|relativa compilation]].
 
Il singolo è stato pubblicato anche in [[Germania]] (in italiano con "In alto mare" nel lato B - brano del 1980 incluso nell'LP ''Loredana Bertè'') e in [[Spagna]] (insieme a Folle Città nel lato B incisi entrambi in spagnolo).
 
La canzone si rivelò uno dei maggiori successi dell'estate del 1979: anche se non guadagnò il primo posto in classifica, aiutò l'album ''Bandabertè'', il quarto della cantante calabrese, a salire in classifica, e la cantante a guadagnarsi una certa credibilità "live" con il gruppo chiamato, appunto, Bandabertè.
 
Nel 1990 [[Angela Cavagna]] ne incide una cover in spagnolo dal titolo ''[[Y la luna llegò]]'', pubblicata in Spagna, Svezia e Germania, testo di [[Bernardo Fuster]], inserita nell'album [[Sex is movin']].
 
''Folle città'', lato B del singolo, fu scritta da Avogadro e [[Alberto Radius]]<ref name=discnaz/>, brano anch'esso influenzato dagli stilemi del [[reggae]].
1 838

contributi