Differenze tra le versioni di "Popolarismo"

nessun oggetto della modifica
(Annullata la modifica 110481830 di 151.74.208.215 (discussione): meglio prima)
Etichetta: Annulla
Etichetta: Rimozione di avvisi di servizio
{{S|cristianesimo|politica}}
[[File:1950 Don Luigi Sturzo.jpg|thumb|Don [[Luigi Sturzo]] nel 1950]]
Il '''popolarismo''' è una dottrina politica [[Centrismo|centrista]] emarcatamente [[Cristianesimo democratico|cristiana democratica]] ideata da don [[Luigi Sturzo]]. È stata l'ideologiastato basilare delnel [[Partito Popolare Italiano (1919)|Partito Popolare Italiano]] e successivamente dellanella [[Democrazia Cristiana]]. Si distingue dal [[cristianesimo sociale]] e dal [[conservatorismo sociale]] e non è da confondere con il [[populismo]].
 
All'interno del [[cristianesimo democratico]] l'uso del nome «partito popolare» è diffuso, tantoal punto che il partito cristiano democratico europeo si chiama [[Partito Popolare Europeo]]. Tuttavia in generale i popolari esistono anche in quei Paesi dove non esiste una fortesignificativa componente cristiano democratica e tendono ad avere posizioni [[Laicismo|laiche]] e [[Liberalismo|liberali]] sulle tematiche sociali a differenza delle posizioni più [[Conservatorismo|conservatrici]] dei cristiano democratici che difendonotendono a difendere posizioni [[Identitarismo|identitarie]] e di [[Autonomia (politica)|autonomia]] nazionale rispetto all'[[universalismo]] [[Chiesa cattolica|cattolico]].
 
Le espressioni «popolare» o «del popolo» in questo contesto hanno due significati distinti: il primo rappresenta l'idea che i partiti cristiano democratici dovrebbero cercare di promuovere il bene di tutti i membri della società, al contrario di soggetti che promuovono il bene di un gruppo specifico, cioèvale a dire di una [[Classe sociale|classe]]; il secondo si riferisce a una società in cui le persone vivono in armonia e dove le persone e i gruppi sono interessati alla cura gli uni degli altri.
 
A livello economico il popolarismo guarda ovviamente all'[[economia sociale di mercato]] derivata dalla [[dottrina sociale della Chiesa cattolica]]. In definitiva si basa sulla cooperazione e collaborazione tra le classi sociali e non sull'antagonismo tra di esse e difendendo tantosia la [[proprietà privata]], quantosia lo [[Stato sociale]]. Da ricordare la difesa della [[libertà economica]] da parte di don Sturzo ad inizio anni Cinquanta, contro un eccessivo [[statalismo]]. Difatti iI seguaci di tale teoria, specie nelle sue incarnazioni all'interno del Partito Popolare Italiano e della Democrazia Cristiana, sono stati chiamati «popolari» o più comunemente al tempo stesso «cattolici».
 
== Altri progetti ==
{{interprogetto|preposizione=riguardanti il}}
{{Ideologie politiche}}
{{portale|politica|cattolicesimo}}
 
[[Categoria:Cristianesimo democratico]]
[[Categoria:Ideologie politiche]]
Utente anonimo