Differenze tra le versioni di "Polvere nera"

== Composizione ==
La composizione ottimale della polvere nera può variare a seconda degli usi, ed è costituita da (percentuali in massa):
* [[Nitrato di potassio]], KNO<sub>3</sub> nella proporzione del 75%.
* [[carbone vegetale|Carbone di legno]], C<sub>7</sub>H<sub>3</sub>O nella proporzione del 12,50% (dosaggio francese), oppure del 15% (dosaggio inglese).
* [[Zolfo]], S nella proporzione del 12,5% (dosaggio francese), oppure del 10% (dosaggio inglese).
 
A seconda del tipo di carbone utilizzato si ottiene una diversa velocità di combustione. Ad esempio, con grafite, oppure con carbone di quercia, pioppo e faggio, a parità di dimensione granulometrica (generalmente 80 micrometri), si ha una combustione più lenta.
 
Usando invece carbone di vite (oppure quello ottenuto da altri alberi da frutto) oppure carbone di salice, si ottiene una combustione più rapida. Per ottenere la massima velocità di combustione possibile, si può usare carbone di balsa, salicone (salice delle capre), oppure frangola (alder buckthorn). In questo caso, la combustione diventa istantanea, come un flash.
 
Maggiore è la velocità di combustione e più la polvere da sparo, se confinata in un recipiente chiuso e dotato di miccia, tenderà a detonare facilmente. Può raggiungere una velocità di detonazione di 1500 m/sec.
Anticamente, polveri a lenta combustione erano utilizzate per il caricamento di cannoni e bombarde, mentre quelle a rapida combustione erano più utili per armi da fuoco portatili.
 
La [[combustione]] della polvere nera è una reazione di [[ossidoriduzione]] complessa.
Anticamente, polveri a lenta combustione erano utilizzate per il caricamento di cannoni e bombarde, mentre quelle a rapida combustione erano più utili per armi da fuoco portatili.
Partendo dal dosaggio inglese, avviene la seguente reazione:
 
10 KNO<sub>3</sub> + 4 S + 2 C<sub>7</sub>H<sub>3</sub>O => 5 K<sub>2</sub>O + 3 H<sub>2</sub>O + 4 SO<sub>2</sub> + 12 CO + 2 CO<sub>2</sub> + 5 N<sub>2</sub>
La [[combustione]] della polvere nera è una [[ossidoriduzione]] complessa che produce molti [[Prodotto (chimica)|prodotti di reazione]] in rapporti variabili come carbonato di potassio, solfato di potassio, solfuro di potassio, nitrato di potassio, tiocianato di potassio, carbonato di ammonio, biossido di carbonio, azoto, monossido di carbonio, acido solfidrico, idrogeno e vapore acqueo.
 
Se il nitrato di potassio supera la percentuale dell'80%, all'incendiarsi della polvere si ottengono molti residui bianchi composti prevalentemente da carbonato e solfato di potassio, residui che continuerebbero a bruciare per qualche istante emettendo gas incandescenti tra cui biossido di carbonio, di zolfo e azoto; quindi la polvere emetterebbe molti più residui solidi che gas diventando praticamente inservibile.
Utente anonimo