Differenze tra le versioni di "La coscienza di Zeno"

(Ho messo il sottotitolo " capitoli ")
 
== Struttura ==
Il romanzo si presenta come se fosse la confessione di Zeno Cosini. La narrazione, svolta in prima persona, non segue un ordine cronologico, ma si articola focalizzandosi su alcuni snodi. L'ordine degli eventi è basato dunque sui rapporti analogici tra gli episodi ricordati. Svevo utilizza molto l'ironia e un tempo misto, ossia senza un ordine cronologico ma con nuclei tematici. Infine Svevo utilizza un linguaggio non letterario ossia una lingua di uso quotidiano con dialetto triestino, toscano e con qualche termine in tedesco. Angelo per favore smettila di leggere qui e studia con noi.
 
== Trama ==
Utente anonimo