Differenze tra le versioni di "Un uomo un'avventura"

m
m
 
== Storia editoriale ==
La serie fu molto innovativa per l'epoca, dato che pubblicava romanzi a fumetti auto conclusivi<ref name="Marchese2006" />; gli albi erano cartonati e di grande formato, con una foliazione di 48 tavole a colori stampate su carta patinata ad alta [[grammatura]], . Sulla copertina di ogni numero era presente solo il nome del disegnatore e non anche quello dell'autore dei testi; l'eventuale – molte delle storie erano infatti scritte e disegnate dallo stesso autore – sceneggiatore era comunque correttamente accreditato nel frontespizio. Agli autori era lasciata grande libertà creativa, in contesti narrativi molto realistici, differentemente da quanto accadeva nella tradizionale produzione seriale della CEPIM<ref name="Marchese2006" /> (futura [[Sergio Bonelli Editore]]), rivolta ai ragazzi più che agli adulti<ref>{{cita libro|titolo=Panorama|url=https://books.google.com/books?id=5IE7AQAAIAAJ|data=gennaio 1977|editore=Mondadori|pagina=61}}</ref>.<br>Il primo numero fu preceduto da un numero di prova nel settembre 1976 realizzato con una veste grafica leggermente diversa e conteneva ''[[Un uomo un'avventura#L'uomo del Nilo (Sergio Toppi)|L'uomo del Nilo]]'' di [[Sergio Toppi]], la storia che poi sarebbe stata ripresentata nel primo volume<ref>{{cita libro|titolo=L'audace Bonelli. L'avventura del fumetto italiano|editore= FactaManent|città= Napoli|anno= 2010|p=188}}</ref>.<br>Le storie presentate erano tutte prime pubblicazioni assolute, eccezion fatta per l'album di [[Robert Gigi]], parziale rimaneggiamento di un suo vecchio lavoro lanciato nei [[Paesi Bassi]] all'inizio degli anni settanta, e per i primi tre volumi di [[Hugo Pratt]], effettivamente commissionati da [[Sergio Bonelli|Bonelli]], ma pubblicati in anteprima in Francia da vari editori. Nelle singole schede degli albi vengono precisate tutte le informazioni.
 
Nel 1978 [[Magnus (fumettista)|Magnus]] propose alla casa editrice un albo intitolato ''L'uomo di Lugo'' che avrebbe dovuto svolgersi nella [[Romagna]] della metà Ottocento, incentrato sulla figura del [[brigante]] [[Stefano Pelloni]]; la storia fu sceneggiata, ma non fu mai disegnata a causa dei lunghi tempi di lavorazione previsti<ref>La copertina e alcuni disegni preparatori furono esposti durante la mostra ''Magnus. Pirata dell'immaginario'' a Bologna, durante la 1ª edizione di [[Bilbolbul Festival internazionale di fumetto]] nel marzo 2007.</ref>.<br>La sceneggiatura, acquisita dalle [[Edizioni NPE]], è stata affidata nel 2018 al fumettista [[Sergio Tisselli]], collaboratore e grande amico di Magnus<ref>{{Cita web|url=https://www.comicus.it/mainmenu-news/item/66517-edizioni-npe-annuncia-un-inedito-di-magnus|sito=www.comicus.it|titolo=Edizioni NPE annuncia un inedito di Magnus|data=19 giugno 2018|accesso=4 aprile 2020}}</ref>. Reintitolata ''L'uomo dalla schioppa d'argento'', è attualmente in lavorazione per i disegni dello stesso Tisselli<ref>{{Cita web|url=https://edizioninpe.it/sergio-tisselli-la-storia-del-maestro-tra-acquerelli-e-battaglie-nel-selvaggio-west/|titolo=Sergio Tisselli: la storia del Maestro tra acquerelli, gli Appennini romagnoli e battaglie nel selvaggio West|sito=edizioninpe.it|autore=Gabriele Bernabei|data=|accesso=4 aprile 2020}}</ref>.