Differenze tra le versioni di "Provincia di Rimini"

nessun oggetto della modifica
m (format)
}} <!-- fine della tabella - per la compilazione vedi -> Aiuto:Provincia -->
 
La '''provincia di Rimini''' è una [[provincia]] [[italia]]na dell'[[Emilia-Romagna]] con {{formatnum:339437}} abitanti<ref name="template divisione amministrativa-abitanti" /> avente come capoluogo [[Rimini]]. È la provincia dell'[[Italia settentrionale]] situata più a sud. Confina a sud con le [[Marche]] ([[provincia di Pesaro e Urbino]]) e con la [[Repubblica di San Marino]], a est con il [[Mar Adriatico]], a nord con la [[provincia di Forlì-Cesena]], a ovest con la [[Toscana]] ([[provincia di Arezzo]]).
 
La provincia di Rimini è stata istituita sulla carta nel [[1992]], distaccandosi dal territorio dell'allora [[provincia di Forlì]] che diventava nello stesso momento [[provincia di Forlì-Cesena]]. Le prime elezioni e l’entrata in carica del primo consiglio provinciale sono avvenute nel 1995. Nel [[2009]] è stata ingrandita inglobando sette comuni dell'[[Valmarecchia|Alta Valmarecchia]]:
Confina a sud con le [[Marche]] ([[provincia di Pesaro e Urbino]]) e con la [[Repubblica di San Marino]], a est con il [[Mar Adriatico]], a nord con la [[provincia di Forlì-Cesena]], a ovest con la [[Toscana]] ([[provincia di Arezzo]]).
[[Casteldelci]], [[Maiolo]], [[Novafeltria]], [[Pennabilli]], [[San Leo (Italia)|San Leo]], [[Sant'Agata Feltria]] e [[Talamello]], precedentemente compresi nel territorio della [[provincia di Pesaro e Urbino]], nella regione [[Marche]]. Dopo un referendum locale, il [[Parlamento della Repubblica Italiana|parlamento]] ha dato via libera al passaggio di regione dalle [[Marche]] all'[[Emilia-Romagna]]<ref>[http://www.iusetnorma.it/news_normativa/normativa/l-03-08-09n117.htm L. 3 agosto 2009 n. 117] {{webarchive|url=https://web.archive.org/web/20110722040247/http://www.iusetnorma.it/news_normativa/normativa/l-03-08-09n117.htm |data=22 luglio 2011 }}</ref>. La provincia di Rimini, territorio di lunga tradizione turistica, è celebre per le località balneari della [[Riviera romagnola]] di [[Rimini]], [[Riccione]], [[Cattolica]], [[Bellaria-Igea Marina]] e [[Misano Adriatico]] che si estendono lungo i suoi {{M|30|ul=km}} di costa lungo il [[Mare Adriatico]].
 
La provincia di Rimini è stata istituita sulla carta nel [[1992]], distaccandosi dal territorio dell'allora [[provincia di Forlì]] che diventava nello stesso momento [[provincia di Forlì-Cesena]]. Le prime elezioni e l’entrata in carica del primo consiglio provinciale sono avvenute nel 1995.
 
Nel [[2009]] è stata ingrandita inglobando sette comuni dell'[[Valmarecchia|Alta Valmarecchia]]:
[[Casteldelci]], [[Maiolo]], [[Novafeltria]], [[Pennabilli]], [[San Leo (Italia)|San Leo]], [[Sant'Agata Feltria]] e [[Talamello]], precedentemente compresi nel territorio della [[provincia di Pesaro e Urbino]], nella regione [[Marche]]. Dopo un referendum locale, il [[Parlamento della Repubblica Italiana|parlamento]] ha dato via libera al passaggio di regione dalle [[Marche]] all'[[Emilia-Romagna]]<ref>[http://www.iusetnorma.it/news_normativa/normativa/l-03-08-09n117.htm L. 3 agosto 2009 n. 117] {{webarchive|url=https://web.archive.org/web/20110722040247/http://www.iusetnorma.it/news_normativa/normativa/l-03-08-09n117.htm |data=22 luglio 2011 }}</ref>.
 
La provincia di Rimini, territorio di lunga tradizione turistica, è celebre per le località balneari della [[Riviera romagnola]] di [[Rimini]], [[Riccione]], [[Cattolica]], [[Bellaria-Igea Marina]] e [[Misano Adriatico]] che si estendono lungo i suoi {{M|30|ul=km}} di costa lungo il [[Mare Adriatico]].
 
== Geografia fisica ==
Il territorio provinciale di Rimini, delimitato parzialmente a nord dal corso del torrente [[Uso (fiume)|Uso]], che lo divide dalla [[provincia di Forlì-Cesena]] e a sud dal torrente [[Tavollo]], che lo separa dalle [[Marche]] ([[provincia di Pesaro-Urbino]]), si compone di cinque aree morfologicamente e paesaggisticamente omogenee. Il settore nord-orientale della provincia, costituito dall'estrema parte meridionale della [[Pianura Padana]] (tra i comuni di [[Rimini]], [[Bellaria-Igea Marina]] e [[Santarcangelo di Romagna]]) è prevalentemente agricolo, anche se notevolmente trasformato dalla presenza di insediamenti residenziali (Santarcangelo, San Vito, Santa Giustina, Orsoleto), aree produttive (Santarcangelo e Rimini Nord), poli commerciali (Rimini Nord), infrastrutture stradali e ferroviarie ([[Strada statale 9 Via Emilia|SS 9 Via Emilia]], [[Autostrada A14 (Italia)|Autostrada A14]], [[ferrovia Bologna-Ancona]]). Lungo il [[Mare Adriatico]], che rappresenta il limite orientale del territorio provinciale, si estende una lunga e stretta fascia litoranea pianeggiante, interamente occupata dalla conurbazione costiera della [[Riviera romagnola]], estesa senza soluzione di continuità da [[Cervia]] a [[Gabicce Mare]]. Il principale centro della è la città di [[Rimini]], che rappresenta anche il maggiore snodo di comunicazioni verso le altre città della [[Pianura Padana]] e verso l'entroterra. La costa sabbiosa è particolarmente bassa ed è caratterizzata da una spiaggia molto ampia.
 
La gran parte dei settori occidentale e meridionale della provincia (esclusa la zona costiera) è costituita da rilievi collinari, progressivamente più alti verso l'entroterra. Le due valli principali – quelle del [[Marecchia]] e del [[Conca (fiume)|Conca]] – presentano caratteri molto differenti. La prima è caratterizzata da una serie di formazioni rocciose aspre e dirupate (gli speroni di [[Torriana]], [[Montebello (Poggio Torriana)|Montebello]], Saiano, [[Verucchio]], [[San Leo (Italia)|San Leo]], [[Pietracuta]] e, fuori dal territorio provinciale, il [[Monte Titano]], su cui sorge la capitale della [[Repubblica di San Marino]]), mentre il paesaggio della Valconca è costituito da colline basse e dal profilo più dolce. Una limitata porzione sud-occidentale, corrispondente all'alta [[Valmarecchia]], comprende infine i primi rilievi montuosi dell'[[Appennino tosco-romagnolo]], con il massiccio del [[Monte Carpegna]] ({{M|1 415|ul=m}}). In questa area, che presenta una bassa densità di popolazione e una relativamente modesta antropizzazione, il paesaggio agrario è limitato, e lascia spazio a pascoli e boschi misti di latifoglie decidue.
Il settore nord-orientale della provincia, costituito dall'estrema parte meridionale della [[Pianura Padana]] (tra i comuni di [[Rimini]], [[Bellaria-Igea Marina]] e [[Santarcangelo di Romagna]]) è prevalentemente agricolo, anche se notevolmente trasformato dalla presenza di insediamenti residenziali (Santarcangelo, San Vito, Santa Giustina, Orsoleto), aree produttive (Santarcangelo e Rimini Nord), poli commerciali (Rimini Nord), infrastrutture stradali e ferroviarie ([[Strada statale 9 Via Emilia|SS 9 Via Emilia]], [[Autostrada A14 (Italia)|Autostrada A14]], [[ferrovia Bologna-Ancona]]).
 
Lungo il [[Mare Adriatico]], che rappresenta il limite orientale del territorio provinciale, si estende una lunga e stretta fascia litoranea pianeggiante, interamente occupata dalla conurbazione costiera della [[Riviera romagnola]], estesa senza soluzione di continuità da [[Cervia]] a [[Gabicce Mare]]. Il principale centro della è la città di [[Rimini]], che rappresenta anche il maggiore snodo di comunicazioni verso le altre città della [[Pianura Padana]] e verso l'entroterra. La costa sabbiosa è particolarmente bassa ed è caratterizzata da una spiaggia molto ampia.
 
La gran parte dei settori occidentale e meridionale della provincia (esclusa la zona costiera) è costituita da rilievi collinari, progressivamente più alti verso l'entroterra. Le due valli principali – quelle del [[Marecchia]] e del [[Conca (fiume)|Conca]] – presentano caratteri molto differenti. La prima è caratterizzata da una serie di formazioni rocciose aspre e dirupate (gli speroni di [[Torriana]], [[Montebello (Poggio Torriana)|Montebello]], Saiano, [[Verucchio]], [[San Leo (Italia)|San Leo]], [[Pietracuta]] e, fuori dal territorio provinciale, il [[Monte Titano]], su cui sorge la capitale della [[Repubblica di San Marino]]), mentre il paesaggio della Valconca è costituito da colline basse e dal profilo più dolce.
 
Una limitata porzione sud-occidentale, corrispondente all'alta [[Valmarecchia]], comprende infine i primi rilievi montuosi dell'[[Appennino tosco-romagnolo]], con il massiccio del [[Monte Carpegna]] ({{M|1 415|ul=m}}). In questa area, che presenta una bassa densità di popolazione e una relativamente modesta antropizzazione, il paesaggio agrario è limitato, e lascia spazio a pascoli e boschi misti di latifoglie decidue.
 
=== Fiumi e laghi ===
La provincia di Rimini è percorsa da sette fiumi e torrenti: l'[[Uso (fiume)|Uso]], il [[Marecchia]], l'[[Ausa (torrente)|Ausa]], il [[Marano (torrente)|Marano]], il [[Conca (fiume)|Conca]], il [[Ventena]] e il [[Tavollo]]. Il fiume principale è il Marecchia, che nasce dalle sorgenti dell'[[Alpe della Luna]], in [[provincia di Arezzo]], e scorre per circa 70&nbsp;km sfociando nel [[Mare Adriatico]] presso la città di Rimini. I torrenti Ausa e Marano nascono nella [[San Marino|Repubblica di San Marino]]. Sul territorio provinciale non sono presenti laghi naturali di particolare importanza; l'unico invaso artificiale di rilevanti dimensioni è il [[bacino del Conca]], costruito lungo il corso dell'omonimo torrente a ridosso del tracciato dell'[[autostrada A14 (Italia)|autostrada A14]] tra i comuni di [[Misano Adriatico]] e [[San Giovanni in Marignano]].
 
Il fiume principale è il Marecchia, che nasce dalle sorgenti dell'[[Alpe della Luna]], in [[provincia di Arezzo]], e scorre per circa 70&nbsp;km sfociando nel [[Mare Adriatico]] presso la città di Rimini. I torrenti Ausa e Marano nascono nella [[San Marino|Repubblica di San Marino]].
 
Sul territorio provinciale non sono presenti laghi naturali di particolare importanza; l'unico invaso artificiale di rilevanti dimensioni è il [[bacino del Conca]], costruito lungo il corso dell'omonimo torrente a ridosso del tracciato dell'[[autostrada A14 (Italia)|autostrada A14]] tra i comuni di [[Misano Adriatico]] e [[San Giovanni in Marignano]].
 
== Infrastrutture e trasporti ==
=== Strade ===
La provincia di Rimini è servita dall'[[Autostrada A14 (Italia)|Autostrada A14]] Adriatica, attraverso quattro caselli: Rimini Nord, Rimini Sud, Riccione e Cattolica. I collegamenti con il resto della penisola sono garantiti anche da due strade statali (la [[Strada statale 9 Via Emilia|SS9]] Via Emilia, diretta a [[Milano]]; la [[Strada statale 16 Adriatica|SS16]] Adriatica, che conduce a [[Padova]] a nord e a [[Otranto]] a sud), mentre la vicina [[Repubblica di San Marino]] è raggiungibile attraverso la [[Strada statale 72 di San Marino|SS72]], che oltre il confine di stato assume la denominazione di Superstrada di San Marino.
 
I collegamenti con il resto della penisola sono garantiti anche da due strade statali (la [[Strada statale 9 Via Emilia|SS9]] Via Emilia, diretta a [[Milano]]; la [[Strada statale 16 Adriatica|SS16]] Adriatica, che conduce a [[Padova]] a nord e a [[Otranto]] a sud), mentre la vicina [[Repubblica di San Marino]] è raggiungibile attraverso la [[Strada statale 72 di San Marino|SS72]], che oltre il confine di stato assume la denominazione di Superstrada di San Marino.
 
=== Ferrovie ===
La provincia di Rimini è servita da due linee ferroviarie: la [[ferrovia Bologna-Ancona]] e la ferrovia regionale [[ferrovia Ferrara-Rimini|Ferrara-Rimini]].
L'unica stazione di diramazione del territorio provinciale, nonché la maggiore per flusso di passeggeri annuo, è la [[stazione di Rimini]], classificata da [[Trenitalia]] come ''Gold'' e gestita da [[Centostazioni]]. Gestite da [[Rete Ferroviaria Italiana|RFI]] e appartenenti alla categoria ''Silver'' sono le sette stazioni di [[Stazione di Bellaria|Bellaria]], [[Stazione di Cattolica|Cattolica-San Giovanni-Gabicce]], [[stazione di Misano Adriatico|Misano Adriatico]], [[stazione di Riccione|Riccione]], [[Stazione di Rimini Miramare|Rimini Miramare]], [[Rimini Fiera]] e [[stazione di Santarcangelo di Romagna|Santarcangelo di Romagna]]. Le altre stazioni della provincia - [[stazione di Igea Marina|Igea Marina]] e le due stazioni secondarie del capoluogo sulla linea [[ferrovia Ferrara-Rimini|Ferrara-Rimini]] ([[stazione di Rimini Viserba|Rimini Viserba]] e [[Stazione di Rimini Torre Pedrera|Rimini Torre Pedrera]]) - sono classificate come ''Bronze''<ref>{{cita web |url=http://www.rfi.it/cms/v/index.jsp?vgnextoid=65df7ef3f8639210VgnVCM1000004016f90aRCRD |titolo=''Le Stazioni oggi: in Emilia-Romagna'' |urlmorto=sì |urlarchivio=https://web.archive.org/web/20150914222008/http://www.rfi.it/cms/v/index.jsp?vgnextoid=65df7ef3f8639210VgnVCM1000004016f90aRCRD |dataarchivio=14 settembre 2015 }}</ref>.
 
Le altre stazioni della provincia - [[stazione di Igea Marina|Igea Marina]] e le due stazioni secondarie del capoluogo sulla linea [[ferrovia Ferrara-Rimini|Ferrara-Rimini]] ([[stazione di Rimini Viserba|Rimini Viserba]] e [[Stazione di Rimini Torre Pedrera|Rimini Torre Pedrera]]) - sono classificate come ''Bronze''<ref>{{cita web |url=http://www.rfi.it/cms/v/index.jsp?vgnextoid=65df7ef3f8639210VgnVCM1000004016f90aRCRD |titolo=''Le Stazioni oggi: in Emilia-Romagna'' |urlmorto=sì |urlarchivio=https://web.archive.org/web/20150914222008/http://www.rfi.it/cms/v/index.jsp?vgnextoid=65df7ef3f8639210VgnVCM1000004016f90aRCRD |dataarchivio=14 settembre 2015 }}</ref>.
 
== Comuni ==
Appartengono alla provincia di Rimini i seguenti 25 [[Comune (Italia)|comuni]]:
{{Div col|cols=3}}
* [[Bellaria-Igea Marina]]
== Variazioni amministrative e territoriali ==
{{vedi anche|Variazioni territoriali e amministrative delle Marche#2009}}
L'[[Valmarecchia|Alta Valmarecchia]] fece parte fino al [[1796]] della [[Legazione di Romagna]] ([[Stato Pontificio]]), ma fu annessa alla [[delegazione di Urbino e Pesaro]] con ''motu proprio'' di [[Pio VII]] il 6 luglio [[1816]]. Con la fine del potere temporale della Santa Sede (1859), il territorio passò alla [[provincia di Pesaro]] (la [[provincia di Pesaro e Urbino]] è nata l'anno successivo); tale assetto rimase inalterato fino al [[2009]] quando, in seguito a diversi referendum popolari, i sette comuni dell'alta Valmarecchia votarono la ricongiunzione con il territorio riminese. In quell'anno l'alta Valmarecchia è entrata a far parte della provincia di Rimini e della regione [[Emilia-Romagna]]. Le [[Marche]] hanno interposto ricorso alla [[Corte costituzionale]], ma esso è stato ritenuto infondato nel luglio [[2010]]<ref>[http://www.ilrestodelcarlino.it/rimini/cronaca/2010/07/10/355107-valmarecchia_rimane_emilia_romagna.shtml La Valmarecchia rimane in Romagna]</ref>. Anche quattro comuni della valle del Conca hanno promosso referendum per l'aggregazione alla provincia di Rimini: [[Montecopiolo]], [[Sassofeltrio]], [[Monte Grimano Terme]] e [[Mercatino Conca]], ma solo nei primi due è stato raggiunto il quorum con esito positivo. [[Sant'Agata Feltria]] è anche comune onorario della [[città metropolitana di Genova]]<ref>{{collegamento interrotto|1=[http://prono.provincia.genova.it/notizia.asp?IDNotizia=11825 Comunicato stampa della Provincia di Genova del 15 aprile 2010] |date=aprile 2018 |bot=InternetArchiveBot }}</ref>.
 
Le [[Marche]] hanno interposto ricorso alla [[Corte costituzionale]], ma esso è stato ritenuto infondato nel luglio [[2010]]<ref>[http://www.ilrestodelcarlino.it/rimini/cronaca/2010/07/10/355107-valmarecchia_rimane_emilia_romagna.shtml La Valmarecchia rimane in Romagna]</ref>. Anche quattro comuni della valle del Conca hanno promosso referendum per l'aggregazione alla provincia di Rimini: [[Montecopiolo]], [[Sassofeltrio]], [[Monte Grimano Terme]] e [[Mercatino Conca]], ma solo nei primi due è stato raggiunto il quorum.
 
[[Sant'Agata Feltria]] è comune onorario della [[città metropolitana di Genova]]<ref>{{collegamento interrotto|1=[http://prono.provincia.genova.it/notizia.asp?IDNotizia=11825 Comunicato stampa della Provincia di Genova del 15 aprile 2010] |date=aprile 2018 |bot=InternetArchiveBot }}</ref>.
 
=== Comuni più popolosi ===
2 156

contributi