Indra: differenze tra le versioni

197 byte aggiunti ,  2 anni fa
Annullata la modifica 112135398 di 87.5.88.125 (discussione) dipende dalla corrente
(Senza fonte. Indra non è il dio sommo nell'induismo.)
(Annullata la modifica 112135398 di 87.5.88.125 (discussione) dipende dalla corrente)
Etichetta: Annulla
[[File:Bangkok_Wat_Arun_Phra_Prang_Indra_Erawan.jpg|thumb|Indra]]
[[File:Indra-kl.jpg|thumb|Ritratto di Indra]]
Nella [[induismo|religione induista]], '''Indra''' ([[devanagari]]: इन्द्र) è il signore della [[fulmine|folgore]] e [[dio]] del [[temporale]], delle [[dio della pioggia|piogge]] e della magia.<ref name="Pio Filippani-Ronconi 1992">Pio Filippani-Ronconi, ''Miti e religioni dell'India'', [[Newton Compton]], 1992, Roma, pag. 165</ref> È la più grande [[divinità]] [[Deva]]. Sebbene sia chiamato monarca universale (titolo in realtà più usato per [[Varuṇa]]), la sua sovranità non è da considerarsi come quella di [[Zeus]].
 
Il nome Indra vuol dire "Signore": è la divinità vedica che detiene il potere temporale ed è una divinità guerriera. Indra è amante delle donne, è nobilmente iracondo ed è solito ubriacarsi prima delle battaglie. Dopo le sue bevute spesso diventa violento e distrugge qualsiasi cosa; nonostante ciò è considerato una divinità saggia e detentrice di connotati positivi: valore, forza e coraggio.