Differenze tra le versioni di "Sampierdarena"

m
(Migrazione nuovo formato template M)
Risale al 1976 il primo progetto di trasformazione del tessuto urbanistico del quartiere della Coscia, che sorgeva ai piedi dello scomparso colle di San Benigno; la realizzazione del centro direzionale prende forma a partire dal 1981, con un accordo tra comune di Genova, autorità portuale e un consorzio di imprenditori privati. Approvato nel 1984 dopo un lungo iter burocratico, il piano urbanistico, fu avviata la costruzione di una serie di edifici destinati a ospitare uffici e aziende commerciali. La principale di queste moderne "torri" è, nell'area di Sampierdarena, quella del ''[[World Trade Center (Genova)|WTC]]''<ref name="centrosanbenigno">[http://centrosanbenigno.com/ Sito del Centro San Benigno]</ref>, quarto edificio più alto di Genova, con 102 m<ref>[http://www.emporis.com/city/genoa-italy/all-buildings/highrise Gli edifici più alti di Genova su www.emporis.com]</ref> (mentre il cosiddetto [[Matitone (Genova)|Matitone]], che pure fa parte del complesso degli edifici di San Benigno, sorge invece nel quartiere di San Teodoro). La realizzazione del nuovo complesso, ancora oggi in via di completamento, ha comportato non solo la demolizione di vecchi edifici industriali ma anche delle antiche case del quartiere della Coscia.
 
La riqualificazione dell'area presso la foce del [[Polcevera|torrente Polcevera]] denominata ''Fiumara'', lo storico sito della Taylor & Prandi, poi divenuta Ansaldo, che per oltre un secolo ha ospitato il cuore industriale del quartiere, fu avviata nel 2000. Il complesso industriale, sottoutilizzato già a partire dagli [[anni 1970|anni settanta]], fu totalmente dismesso nel 1991. Con i lavori di riqualificazione, affidati dal comune a [[Coopsette]], è stato realizzato un centro servizi, inaugurato il 28 marzo 2002, che comprende un [[centro commerciale]] con oltre 100 esercizi, un [[palazzetto dello sport|palasport]], utilizzato anche per eventi musicali, un "centro divertimenti" comprendente un [[cinema multisala]] e tre edifici residenziali.<ref name="fiumara">[http://www.urbancenter.comune.genova.it/node/61 Il piano di riqualificazione della Fiumara sul sito del comune di GenopvaGenova]</ref><ref name="coopsette">[http://www.coopsette.it/sviluppo-immobiliare/complesso-fiumara-genova Il complesso della Fiumara sul sito di Coopsette]</ref>
 
Occorre rilevare che secondo alcuni il centro servizi della Fiumara non si integra appieno al quartiere e ne lascia irrisolti i problemi sociali e ambientali, andando anzi a incrementare il traffico già congestionato in quest'area di forte transito tra il centro di Genova, i quartieri del ponente e la val Polcevera.
55

contributi