Differenze tra le versioni di "Giorgio Corona"

Fix testo
(→‎Scordia: - ripetizioni)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
(Fix testo)
===Inizi===
Nato e cresciuto nel quartiere [[Kalsa]] di [[Palermo]], ha due fratelli: Natale e Micheal, calciatori a livello dilettantistico.<ref>https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2006/09/12/corona-una-famiglia-nel-pallone.html</ref>
Ha iniziatoIniziò a giocare a calcio in Terza Categoria, nella squadra del quartiere [[Borgo Nuovo (Palermo)|Borgo Nuovo]].<ref>https://calciatoribrutti.com/it/ho-sempre-segnato-allesordio-dalla-terza-categoria-alla-serie-intervista-re-giorgio-corona</ref>
Successivamente ha giocatogiocò nel Cinisi, dove nel campionato di Promozione {{citazione necessaria|segnasegnò 34 reti in 28 gare,.}} nelNel 1997 vasi trasferì al Milazzo, dove consotto la guida di [[Pasquale Marino]] allenatore arrivagiunse secondo dietro il Messina, {{citazione necessaria|realizzando 19 reti.}} L'anno seguente salì di categoria, vestendo la maglia del {{Calcio Messina|N}}. Nella stagione 1999-2000, a Tricase, realizzò 10 reti, segnando alla sua ex squadra e giungendo sesto in classifica.
L'anno dopo sale di categoria vestendo la maglia del {{Calcio Messina|N}}.
 
Nel 2000 passapassò dal Tricase al Campobasso, vaandando a segno 15 volte. SegueSeguì il trasferimento al Giugliano in Serie C2 innella stagione 2001-2002 e successivamente passa al Brindisi, in C2. Al Brindisi, nel 2002-2003, con 20 reti èfu il miglioremiglior marcatore del torneo, e vincevincendo la Coppa Italia di Serie C 2002-2003 e siglando il gol decisivo innella finale di ritorno allo stadio "Franco Fanuzzi" di Brindisi.
A Tricase realizza 10 reti e segna alla sua ex squadra. Il Tricase arriverà sesto.
 
Acquistato dal {{Calcio Catanzaro|N}} in nell'estate 2003, alla prima apparizione nei campionati di Serie C1, con 19 reti segnate, superò il precedente record di marcature per stagione detenuto da [[Massimo Palanca]] per la squadra giallorossa, contribuendo alla promozione in Serie B, ottenuta dal club dopo quattordici anni. EsordisceEsordì in Serie B l'11 settembre 2004 in Catanzaro-Bari (2-1), segnando dopo 13 minuti la rete del momentaneo 1-0. La squadra calabrese arrivaarrivò ultima in entrambi i successivi campionati di Serie B (nel primo caso venne ripescata), Coronanei inquali queste due stagioniCorona segnasegnò 27 gol.
Nel 2000 passa dal Tricase al Campobasso, va a segno 15 volte. Segue il trasferimento al Giugliano in Serie C2 in stagione 2001-2002 e successivamente passa al Brindisi, in C2. Al Brindisi, nel 2002-2003, con 20 reti è il migliore marcatore del torneo e vince la Coppa Italia di Serie C 2002-2003 siglando il gol decisivo in finale di ritorno allo stadio "Franco Fanuzzi" di Brindisi.
 
Acquistato dal {{Calcio Catania|N}} per 600&nbsp;000 euro<ref>[http://www.tuttomercatoweb.com/?action=read&id=30673 Ufficiale: Corona, un nuovo bomber per il Catania] Tuttomercatoweb.com</ref> anel giugno 2006, debuttadebuttò in [[Serie A]] il 10 settembre 2006 a 32 anni in [[Cagliari Calcio|Cagliari]]-Catania (0-1), siglando il gol vittoria. Nella stagione 2006-2007 segnasegnò 7 reti in Serie A.
Acquistato dal {{Calcio Catanzaro|N}} in estate 2003, alla prima apparizione nei campionati di Serie C1, con 19 reti segnate superò il precedente record di marcature per stagione detenuto da [[Massimo Palanca]] per la squadra giallorossa, contribuendo alla promozione in Serie B, ottenuta dal club dopo quattordici anni. Esordisce in Serie B l'11 settembre 2004 in Catanzaro-Bari (2-1) segnando dopo 13 minuti la rete del momentaneo 1-0. La squadra calabrese arriva ultima in entrambi i successivi campionati di Serie B (nel primo caso venne ripescata), Corona in queste due stagioni segna 27 gol.
 
Nel luglio 2007 tornò in Serie B, acquistato dal [[AC Mantova|Mantova]] dove in due stagioni siglò 17 reti. Il 9 luglio 2009 èfu ingaggiato dal {{Calcio Taranto|N}}.<ref>[http://www.tuttomercatoweb.com/?action=read&id=160296 Ufficiale: Taranto, colpaccio Corona] Tuttomercatoweb.com</ref> DebuttaDebuttò con la maglia rossoblu il 2 agosto 2009 in [[Coppa Italia 2009-2010|Coppa Italia]] contro il Cosenza. SegnaSegnò la prima rete stagionale alla prima giornata di campionato di Lega Pro, Taranto-Real Marcianise, regalando alla squadra jonica il primo successo stagionale. PartecipaPartecipò alla prima vittoria esterna contro il Pescina Valle del Giovenco segnando su calcio di rigore. RealizzaRealizzò lainfine una doppietta alla prima giornata del girone di ritorno in Real Marcianise-Taranto.
Acquistato dal {{Calcio Catania|N}} per 600&nbsp;000 euro<ref>[http://www.tuttomercatoweb.com/?action=read&id=30673 Ufficiale: Corona, un nuovo bomber per il Catania] Tuttomercatoweb.com</ref> a giugno 2006, debutta in [[Serie A]] il 10 settembre 2006 a 32 anni in [[Cagliari Calcio|Cagliari]]-Catania (0-1), siglando il gol vittoria. Nella stagione 2006-2007 segna 7 reti in Serie A.
 
Il 18 agosto 2010 passapassò alla {{Calcio Juve Stabia|N}}.<ref>[http://www.tuttomercatoweb.com/?action=read&id=224573 Ufficiale, Giorgio Corona è della Juve Stabia] Tuttomercatoweb.com</ref> Con la squadra stabiese totalizzatotalizzò 13 gol, e vincevincendo la [[Coppa Italia Lega Pro 2010-2011]] il 27 aprile 2011. Il 19 giugno 2011 realizzarealizzò il gol del 2-0 all'88' contro l'[[Atletico Roma]] innella finale play-off di ritorno giocata allo [[Stadio Flaminio]] di Roma. La {{Calcio Juve Stabia|N}} tornaritornò in Serie B dopo sessant'anni dall'unica partecipazione.
A luglio 2007 torna in Serie B acquistato dal [[AC Mantova|Mantova]] dove in due stagioni sigla 17 reti.
 
Il 30 giugno 2011 terminaterminò il prestito con le ''[[Società Sportiva Juve Stabia|vespe]]'' e rientraquindi rientrò a [[Taranto]]; il 2 agosto 2011 rescinderescisse il contratto col la squadra pugliese.<ref>[http://www.astaranto.it/index.php/2011/08/02/rescindono-corona-e-migliaccio-il-saluto-della-as-taranto/] Astaranto.it</ref>
Il 9 luglio 2009 è ingaggiato dal {{Calcio Taranto|N}}.<ref>[http://www.tuttomercatoweb.com/?action=read&id=160296 Ufficiale: Taranto, colpaccio Corona] Tuttomercatoweb.com</ref> Debutta con la maglia rossoblu il 2 agosto 2009 in [[Coppa Italia 2009-2010|Coppa Italia]] contro il Cosenza. Segna la prima rete stagionale alla prima giornata di campionato di Lega Pro, Taranto-Real Marcianise, regalando alla squadra jonica il primo successo stagionale. Partecipa alla prima vittoria esterna contro il Pescina Valle del Giovenco su calcio di rigore. Realizza la doppietta alla prima giornata del girone di ritorno in Real Marcianise-Taranto.
 
Il 18 agosto 2010 passa alla {{Calcio Juve Stabia|N}}.<ref>[http://www.tuttomercatoweb.com/?action=read&id=224573 Ufficiale, Giorgio Corona è della Juve Stabia] Tuttomercatoweb.com</ref> Con la squadra stabiese totalizza 13 gol e vince la [[Coppa Italia Lega Pro 2010-2011]] il 27 aprile 2011. Il 19 giugno 2011 realizza il gol del 2-0 all'88' contro l'[[Atletico Roma]] in finale play-off di ritorno giocata allo [[Stadio Flaminio]] di Roma. La {{Calcio Juve Stabia|N}} torna in Serie B dopo sessant'anni dall'unica partecipazione.
 
Il 30 giugno 2011 termina il prestito con le ''[[Società Sportiva Juve Stabia|vespe]]'' e rientra a [[Taranto]]; il 2 agosto 2011 rescinde il contratto col la squadra pugliese.<ref>[http://www.astaranto.it/index.php/2011/08/02/rescindono-corona-e-migliaccio-il-saluto-della-as-taranto/] Astaranto.it</ref>
 
===Messina===