Differenze tra le versioni di "Ponte Sublicio"

(→‎Collegamenti esterni: rimuovo template Regio XIV transtiberim (spostato nella voce del Pons Sublicius))
(→‎L'antico ponte: +vedi anche)
 
==L'antico ponte==
{{vedi anche|Pons Sublicius}}
La tradizione religiosa (originata dalla necessità di poterlo smontare facilmente per esigenze di difesa) prescriveva che non fosse utilizzato altro materiale che il legno. Il ponte era considerato sacro (secondo [[Marco Terenzio Varrone|Varrone]], dal termine ''pons'' deriva la designazione di [[Pontefice (storia romana)|pontefice]] o ''pontifex''<ref>Varrone, ''De lingua latina'', V, 15, 83.</ref>) e vi si svolgevano cerimonie arcaiche, tra cui quella del lancio nel fiume degli ''[[Argei]]'', o pupazzi di paglia (forse in sostituzione di più antichi sacrifici umani), durante il cerimoniale dei [[Lemuria (cerimonie)|Lemuria]]<ref>Plutarco, ''Questioni romane'', 32 (''Moralia'' 272 b-c). Macrobio (''Saturnalia'', I, 11, 47), citando Cornelio Epicado, fa risalire l'usanza ad Ercole, di passaggio in Italia con i buoi di Gerione.</ref>.
 
46 757

contributi