Differenze tra le versioni di "Volto Santo di Lucca"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  7 mesi fa
m
→‎La critica storica: corretta punteggiatura
m (→‎La critica storica: corretta punteggiatura)
La presenza di croci monumentali in area occidentale è testimoniata dalla [[Gerokreuz]] nel Duomo di [[Colonia (Germania)|Colonia]] che si data all'epoca del vescovado di Gero, cioè già al [[960]]-[[970]], o alle grandi croci ottoniane di [[Pavia]] e [[Vercelli]], datate rispettivamente ''ante'' [[996]] e ''ante'' [[1026]] fino alla croce del Monastero di [[Abbazia di Werden|Werden]], datata [[1060]]; anche se tutte queste croci rappresentano Cristo col perizoma, è notevole che tutte siano del tipo ''a quattro chiodi'' cioè coi piedi non sovrapposti. Numerosi sono anche i riscontri nelle [[miniatura|miniature]], sempre di area imperiale germanica, in cui si osserva un cristo rivestito di tunica, come nel ''[[Codex Egberti]]'' ([[Abbazia di Reichenau|Reichenau]], [[977]]-[[993]]) o nei ''[[Vangeli di Uta]]'', ([[Ratisbona]], [[1002]]-[[1025]]).
 
Grazie alla popolarità raggiunta dalla antica statua vennero prodotte molte copie, soprattutto [[xilografia|xilografie]], ad uso dei pellegrini, che accorrevano a Lucca da ogni parte d'[[Europa]]. Queste copie, che cominciano già al principio del [[XII secolo]], presero nome di ''Volto Santo'', o ''Volto Santo di Lucca'',. allaAlla fine del [[XIV secolo]], nelle [[Contea delle Fiandre|Fiandre]], una copia del Volto suscitava venerazione e miracoli, ma già, vista la distanza dall'originale, nessuno sapeva più chi rappresentasse: la lunga veste impediva di riconoscervi un Cristo crocifisso, per il quale era ormai usuale l'uso del [[perizoma]], facendo così piuttosto pensare a una donna, il problema era la barba, così si formò la leggenda di una santa che, volendo mantenere a ogni costo la verginità contro il volere del padre, che l'aveva promessa in sposa a un re di Sicilia, ottenne per grazia divina che una folta barba le coprisse il volto, rendendola indesiderabile, tanto da essere punita con la crocifissione.
 
La santa assume nei vari paesi d'Europa assunse nomi diversi da [[Vilgefortis|Sankt Wilgefortis]] o Kümmernis in [[Germania]] a Sainte Débarras in [[Francia]], entrando nel [[Martyrologium Romanum]] nel [[1583]], restandovi fino al secolo scorso e suscitando un'amplissima devozione popolare in tutta [[Europa]], tranne che in [[Italia]].
3 137

contributi