Enrico I di Nassau-Siegen: differenze tra le versioni

Dopo che suo fratello Giovanni morì nella battaglia di Hermannstein, vicino a [[Wetzlar]], nel [[1328]], Enrico I ne ereditò tutti i possedimenti, la [[Nassau-Dillenburg|contea di Nassau-Dillenburg]], dal momento che l'altro fratello Emilio aveva rinunciato alla propria parte di eredità.<ref name=nota5 /><ref name=nota7 /><ref name=nota14 />
 
Nel [[1336]], i figli di Enrico, Ottone ed Enrico, siglarono un accordo di suddivisione della contea del padre. Nel [[1339]] però il figlio Enrico si sposò contro il volere del padre e del fratello, cosicché ne derivò una battaglia tra i due fratelli. Ottone strinse un'alleanza con il langravio Ermanno I d'Assia contro il fratello. Venne raggiunta una riconciliazione solo grazie alla mediazione del conte [[Gerlach I di Nassau-Wiesbaden]] e del conte Dirk III di [[Contea di Loon|Loon-Heinsberg]], che portò alla stipula di un nuovo trattato di spartizione delle terre nel [[1341]].
 
Verso la fine della propria vita, Enrico rimase invischiato in una controversia con Reinardo di Westerburg a proposito dei diritti di signoria sul Westerwald, dalla quale Enrico uscì vittorioso. Dopo questa vicenda egli lasciò parzialmente il governo della contea al figlio maggiore Ottone. Le ultime attività note di Enrico I riguardano il raggiungimento, nell'estate del [[1343]], di un accordo con l'arcivescovo Valderamo di Colonia sul governo congiunto di Siegen.<ref name=nota5 />
 
Alla sua morte Enrico I venne succeduto dai figli Ottone ed Enrico, sulla base di quanto già stabilito con il trattato del 1341.<ref name=nota1 /><ref name=nota3 /><ref name=nota4 /><ref name=nota5 /><ref name=nota6 /><ref name=nota7 />
 
== Matrimonio e discendenza ==