Differenze tra le versioni di "Simple Minds"

Etichette: Modifica da mobile Modifica da applicazione mobile Modifica da applicazione Android
Etichette: Modifica da mobile Modifica da applicazione mobile Modifica da applicazione Android
La scelta del nome fu ispirata dal brano di [[David Bowie]] intitolato ''[[The Jean Genie]]''<ref>{{Cite news|url=https://www.simpleminds.com/history-simple-minds/|title=History Of Simple Minds - SIMPLEMINDS.COM|work=SIMPLEMINDS.COM|access-date=16 March 2017|language=en-GB}}</ref> (che nel testo contiene la frase «He's so simple-minded, he can't drive his module») ed il gruppo viene fondato dal [[cantante]] [[Jim Kerr]] e dal [[chitarra elettrica|chitarrista]] [[Charlie Burchill]] nel [[1977]] a [[Glasgow]]. Ai due, già amici sin dall'infanzia e che in precedenza avevano costituito un gruppo [[post punk]] chiamato "Johnny and the Self Abusers" (e con cui nello stesso anno pubblicarono un unico [[45 giri]] intitolato ''Saints & Sinners''), si uniscono il [[basso elettrico|bassista]] [[Derek Forbes]], il [[Tastiera elettronica|tastierista]] [[Mick MacNeil]] ed il compagno di scuola e [[Batteria (strumento musicale)|batterista]] [[Brian McGee]].
 
Con questa formazione e prodotti da [[John Leckie]] per l'etichetta Zoom Records (in seguito [[Arista Records]]) nel [[1979]] pubblicano l'album d'esordio ''[[Life in a Day (Simple Minds)|Life in a Day]]'', che si inserisce nel filone della [[musica elettronica]] post-punk (e che risente in modo evidente dell'influenza di Bowie, dei [[Kraftwerk]] e dei [[Roxy Music]]) e che ottiene un discreto successo. La fama del gruppo continua a crescere con i successivi ''[[Real to Real Cacophony]]'' (1979), ''[[Empires and Dance]]'' ([[1980]]) e ''[[Sons and Fascination]]''/''[[Sister Feelings Call]]'' del [[1981]]. Il [[carisma (psicologia)|carisma]] del [[frontman]] (Jim Kerr) e le atmosfere [[goth|dark]] delle loro esibizioni dal vivo, contribuiscono in modo sostanziale alla popolarità dell'intero gruppo, che di lì a poco viene notato da [[Peter Gabriel]] (soprattutto per il preziosissimo lavoro di ''Empires and Dance'') che li introduce alla [[Virgin Records]] e li sceglie come suo gruppo di supporto durante la [[tournée]] del 1980.
 
Dopo i primi trequattro album il batterista Brian McGee lascia il gruppo ed a lui si alternano diverse figure, prima dell'inserimento definitivo dell'afro-inglese [[Mel Gaynor]] avvenuto durante le registrazioni di ''[[New Gold Dream (81–82–83–84)]]''.
 
=== La new wave e il successo internazionale ===
39 002

contributi