Template:Pagina principale/Sapevi/14: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Per motivi di omogeneità nell'impaginazione, per le immagini usare la dimensione standard 150x140px
------------------------------------------------------------>
[[File:LendPlanet-Vulcan Lease1846 Memorial, Fairbanks, AK003790.jpg|150x140px|destra]]
'''Vulcano''' fu un ipotetico [[pianeta]] del [[sistema solare]] con un'orbita interna a quella di [[Mercurio (astronomia)|Mercurio]], la cui esistenza era stata prevista dal [[matematico]] [[Urbain Le Verrier]] nel [[1859]] per spiegare alcune [[Precessione del perielio dell'orbita di Mercurio|anomalie del moto di Mercurio]] (rispetto alle previsioni della [[legge di gravitazione universale]] di [[Isaac Newton|Newton]]).
La '''Amtorg Trading Corporation''' (nota anche con la forma abbreviata '''Amtorg''') era un'azienda di [[diritto]] statunitense, rappresentanza commerciale dell'[[Unione Sovietica]] negli [[Stati Uniti d'America|Stati Uniti]]; il suo nome derivava dal [[lingua russa|russo]] «Американская Торговля» ([[Traslitterazione|trasitterato]] come «Amerikanskaja Torgovlja»), letteralmente «Commercio Americano».
 
Numerose ricerche furono condotte per trovarlo ma, nonostante occasionali dichiarazioni a riguardo della sua osservazione, l'esistenza del pianeta non trovò mai conferma. Lo stesso Le Verrier ne aveva annunciato la scoperta il 2 gennaio 1860, accreditandola all'astronomo amatoriale Edmond Lescarbault, che credette di averne osservato il [[transito (astronomia)|transito]] il 26 marzo 1859. Nei primi [[Anni 1860|anni sessanta]] dell'Ottocento si erano susseguiti i presunti avvistamenti di Vulcano, accompagnati sempre da voci critiche - tra le principali quella dell'astronomo [[Emmanuel Liais]]. Durante l'[[eclissi solare]] del 1878, due eminenti astronomi statunitensi, [[James Craig Watson]] e [[Lewis Swift]], credettero di aver finalmente trovato il pianeta.
Fu fondata il [[24 maggio]] del [[1924]] in forma di [[società per azioni]] e occupava una posizione particolare nel mercato statunitense, in qualità di contraente commerciale unico di uno stato [[comunismo|comunista]]. Anche se non rappresentava ufficialmente il governo sovietico, era controllata dal [[Commissariati del popolo dell'Unione Sovietica#Commercio|Commissariato del popolo per il commercio estero]] e, prima dell'instaurazione ufficiale delle relazioni diplomatiche tra gli Stati Uniti e l'Unione Sovietica (avvenuta nel [[1933]]), fungeva da delegazione commerciale ''[[de facto]]'' e svolgeva quasi le funzioni di un'[[missione diplomatica|ambasciata]].
 
Con l'introduzione delle [[Astrofotografia|apparecchiature fotografiche nell'osservazione astronomica]], la possibilità che potesse esistere un pianeta più interno di Mercurio perse sempre più di attendibilità. D'altra parte, l'anomalia nel moto di Mercurio rimaneva incomprensibile. Fu infine [[Albert Einstein]] nel 1915 a spiegarla nell'ambito della [[Relatività generale|teoria della relatività generale]] mettendo così fine all'ipotesi dell'esistenza del pianeta.
Nacque dalla [[fusione societaria|fusione]] tra la Products Exchange Corporation e l'Arcos-America Inc. che in epoca precedente erano, anche se non riconosciute ufficialmente, le principali rappresentanze commerciali sovietiche sul territorio statunitense. La Amtorg sopravvisse alla [[Guerra fredda]] ma non al [[Dissoluzione dell'Unione Sovietica|crollo dell'Unione Sovietica]], scomparendo senza clamore nel [[1998]].
 
;[[AmtorgVulcano Trading(astronomia)|Leggi la voce]]{{·}} [[Wikipedia:Lo sapevi che/Valutazione|Proponi un'altra voce]]
{{clear}}