Differenze tra le versioni di "Maison de Cogne Gérard Dayné"

m
fix
(- dati non aggiornati)
m (fix)
 
== La mostra ==
Il percorso della visita si snoda attraverso gli ambienti funzionali della stalla-abitazione: l'ingresso è costituito da ''la cor'', una corte coperta che funge da transizione tra l'interno e l'esterno; si accede quindi a ''lo beu'' ("stalla" in [[patois valdostano|patois cognein]]), luogo di vita quotidiana in cui la separazione tra lo spazio per gli animali e lo spazio per gli uomini non è netta, per sfruttare il riscaldamento animale nei lunghi mesi freddi. Questa coabitazione tra uomini e animali, perdurata a Cogne fino al XX secolo, è rappresentativa delle condizioni materiali di vita in montagna e delle soluzioni funzionali trovate dagli abitanti per la loro sopravvivenza.<ref name=mibactdayn>MiBACT, ''cit.''</ref>
 
La visita prosegue nella ''mézòn de fouà'' (lett. "casa del fuoco" in [[patois valdostano|patois cognein]]), ossia la zona di lavorazione del latte e trasformazione degli alimenti destinati alla famiglia.<ref name=mibactdayn/>