Differenze tra le versioni di "La coscienza di Zeno"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  4 mesi fa
m
Bot: accenti
m (Bot: apostrofo dopo l'articolo indeterminativo e modifiche minori)
m (Bot: accenti)
 
=== La moglie e l'amante ===
Il rapporto conflittuale di Zeno Cosini con la sfera femminile (la sua [[patologia]] è stata bollata dallo psicologo come [[sindrome edipica]]) è evidenziato anche dalla ricerca dell'amante. Zeno accenna a tale esperienza come un rimedio per sfuggire al «tedio della vita coniugale». La verità è che però Zeno non lascia la sua amante, è Carla che lascerà Zeno. Al contrario Guido lascerà la sua amante ma troppo tardi perchèperché Ada lo lascerà proprio per quel motivo.
 
Quella con Carla Gerco è un'«avventura insignificante». Lei è solo una «povera fanciulla», che inizialmente suscita in lui un istinto di protezione. All'inizio Zeno e Carla sono legati da una relazione basata sul semplice desiderio fisico, ma successivamente essa viene sostituita da una vera e propria passione. Anche Carla subisce dei cambiamenti: prima insicura, diventa poi una donna energica e dignitosa e finisce con l'abbandonare il suo amante a favore di un maestro di canto, che Zeno stesso le aveva presentato.
2 933 281

contributi