Differenze tra le versioni di "Guerre di Lombardia"

Nel marzo [[1431]] i milanesi capitanati da [[Francesco Sforza]] vinsero contro i veneziani nella [[battaglia di Soncino]], mentre [[Cristoforo da Lavello]] invase il [[marchesato del Monferrato]], alleato della Serenissima, e Piccinino si trovò in una posizione di forza in [[Toscana]]. Il 21 giugno [[1431]] una flotta veneziana risalì il [[Ticino (fiume)|Po]] per rafforzare le truppe del Carmagnola ma venne sconfitta dai milanesi nella [[Battaglia di Pavia (1431)|battaglia di Cremona]], e Visconti trovò un alleato contro il Monferrato nella persona di [[Amedeo VIII di Savoia]]. Per aumentare la confusione di Venezia e Firenze, i Visconti ottennero anche l'appoggio dell'imperatore Sigismondo, venuto in Italia per essere incoronato.
 
Nonostante unala vittoria navale il 27 agosto dei veneziani di [[Pietro Loredan (ammiraglio)|Pietro Loredan]] sui genovesi al largo di [[San Fruttuoso (Genova)|San Fruttuoso]] ([[Battaglia di Rapallo (1431)]]), il Carmagnola manovrò con attenzione, avendo cura di evitare un'ulteriore battaglia campale e il [[Consiglio dei Dieci]] cominciò a sospettare che fosse stato comprato dai milanesi. Carmagnola finì per essere richiamato a Venezia, dove fu arrestato nel marzo [[1432]], condannato per tradimento e decapitato. I fiorentini sconfissero i senesi nella [[Battaglia di San Romano (1432)|battaglia di San Romano]] in giugno, ma il 19 novembre 1432, i milanesi, comandati da Piccinino, riportarono una vittoria schiacciante su Venezia nella [[battaglia di Delebio]]. Iniziarono i negoziati e la pace di Ferrara, firmata nel maggio [[1433]], ripristinò uno ''[[status quo]]'' instabile. I ripetuti fallimenti di Firenze e Venezia, si tradussero peraltro, per le due città, in una notevole perdita di prestigio. Il doge di Venezia [[Francesco Foscari]] fu quasi costretto ad abdicare, mentre a Firenze [[Cosimo de' Medici]] fu brevemente incarcerato prima di essere esiliato. Per quanto riguarda il marchesato del Monferrato, esso divenne uno stato satellite del [[Ducato di Savoia]].
 
== Quarto periodo (1438-1441) ==