Archeologo: differenze tra le versioni

Nessun oggetto della modifica
== Storia ==
{{L|lavoro|dicembre 2014}}
La qualifica professionale di archeologo non è oggi regolamentata in [[Italia]] da alcun testo normativo, né per quanto riguarda il suo profilo formativo sia per quanto riguarda l'esercizio della professione. La sua formazione avveniva tradizionalmente all'interno dei corsi di [[laurea]] in Lettere Classiche, preferibilmente anche grazie al conseguimento del diploma di specializzazione in [[Archeologia]], ma oggi dopo una sostanziale evoluzione del curriculum di studi, sono stati istituiti corsi di studi appositi a livello di [[laurea]] in Beni Culturali (classe L-1) o in Lettere Classiche (classe L-10) e di [[laurea magistrale]] in Archeologia (classe LM 2). Tale formazione può essere integrata da una scuola di specializzazione biennale (erede della vecchia scuola triennale) oppure dal conseguimento del titolo di [[dottore di ricerca]] in Scienze dell'Antichità.
 
== Formazione ==
Utente anonimo