Differenze tra le versioni di "Taoismo"

10 byte aggiunti ,  11 mesi fa
 
Il termine "dao" significava originariamente «la via» e, per traslato, Daojia indicherebbe «il sentiero che uno dovrebbe percorrere e che viene insegnato»: il fuoco è posto sul contenuto.
Gli interpreti moderni fanno iniziare il Daojia con il Daodejing e lo Zhuangzi (anche se è utile segnalare che probabilmente i due autori mai si influenzarono a vicenda)<br />
Quindi il Daoja identificato principalmente nei testi dei primi maestri (LaoZi e ZhuangZi) avrebbe il significato di «via ultima, ovvero via che sublima tutti i differenti e multiformi percorsi umani esistenti». Cio su cui si punta l'attenzione è il contenuto sapienziale.
<ref name="Robinet-6">Isabelle Robinet, [http://www.goldenelixir.com/publications/eot_daojia.html ''Daojia''] {{Webarchive|url=https://web.archive.org/web/20131102195108/http://www.goldenelixir.com/publications/eot_daojia.html |date=2 novembre 2013 }} in {{Cita|Pregadio|vol. 1, p. 6}}</ref>.
9 774

contributi