Modulazione di frequenza: differenze tra le versioni

+F
Nessun oggetto della modifica
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
(+F)
{{F|telecomunicazioni|giugno 2020|}}
[[File:Frequency Modulation.svg|thumb|La modulazione di frequenza<br />carrier= frequenza portante<br />signal= segnale modulante<br />output = portante modulata]]
 
La '''modulazione di frequenza''', sigla '''FM''' (dall'analogo termine [[lingua inglese|inglese]] ''frequency modulation'') o più raramente '''MF'''<ref>{{treccani|mf|MF}}</ref>, nelle [[telecomunicazioni]], è una delle tecniche di [[trasmissione (telecomunicazioni)|trasmissione]] utilizzate per trasmettere [[informazione|informazioni]] usando la variazione di [[frequenza]] dell'[[onda portante]]. Appartiene alle modulazioni ada onda continua, ovvero quelle che modulano una [[portante]] sinusoidale, e tra queste in particolare appartiene a quelle che effettuano modulazione angolare (non lineare), dato che insiste sulla fase della portante. Nella FM vi è un legame lineare tra deviazione di frequenza e messaggio.
 
==DescrizioneCaratteristiche==
[[File:Amfm3-en-de.gif|thumb|left|upright=1.1|Un segnale trasmesso tramite la tecnica AM ed FM.]]
La FM consiste nel [[modulazione|modulare]] la [[frequenza]] del segnale radio che si intende utilizzare per la trasmissione (detto [[portante]]) in maniera proporzionale all'ampiezza del segnale che si intende trasmettere.
 
== Stereofonia ==
La maggior [[banda passante]] disponibile viene anche utilizzata per trasmettere segnali [[stereofonia|stereofonici]] grazie ad un procedimento di [[multiplexing]] che permette di manipolare i segnali relativi ai due canali della stereofonia e di trasmetterli sotto forma di un segnale di somma (sinistro + destro) e un segnale di differenza (sinistro - destro). Il segnale di differenza viene traslato con un particolare procedimento al di sopra della banda udibile. In questa maniera si ha la compatibilità con i ricevitori monofonici che riproducono il solo segnale di somma, mentre i ricevitori stereofonici riescono a rigenerare gli originali segnali stereo.
 
== Note ==
<references />
 
==Bibliografia==
* {{Cita testo|titolo=Invito alla modulazione di frequenza|url=https://archive.org/details/invito-alla-modulazione-di-frequenza|data=|editore=Rai(?)|tipo=opuscolo anni '50 sul passaggio da AM a FM nelle trasmissioni radio}}
 
==Voci correlate==