Differenze tra le versioni di "Zoroastrismo"

(→‎Relazioni con altre religioni: Ho considerato la frase "integra il sincretismo" una ripetizione considerato il fatto che il concetto di sincretismo si riferisce proprio a un'integrazione di diversi culti)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da applicazione mobile Modifica da applicazione Android
 
== Caratteristiche ==
Lo zoroastrismo è una religione [[monoteismo|monoteista]]. Il suo [[testo sacro]] è l<nowiki>'</nowiki>''[[Avestā]]'', che raccoglie diversi contributi di varia origine accumulatisi lungo i secoli. Di esso solamente le ''[[gāthā]]'' (i canti religiosi) sono, secondo gli studiosi, direttamente attribuibili al profeta [[Zarathuštra]].
 
Di esso solamente le ''[[gāthā]]'' (i canti religiosi) sono, secondo gli studiosi, direttamente attribuibili al profeta [[Zarathuštra]].
 
L'analisi critica dell<nowiki>'</nowiki>''[[Avestā]]'', nonché l'analisi dei dati storici ed archeologici dimostra come questa fede religiosa si sia sviluppata attraverso letture dottrinali di origine [[monoteista]], [[enoteismo|enoteista]], [[dualismo|dualista]] e infine nuovamente [[monoteismo|monoteista]]. «L'Avesta, considerato nel suo insieme, offre il quadro di una religiosità (più che di un «sistema» religioso) di tipo enoteistico, cui sottostà un fondamentale politeismo più arcaico, modificato e condizionato dalla concezione dualistica; le iscrizioni achemenidi offrono invece il quadro di un tendenziale monoteismo in Dario I (522-486 a.C.), caratterizzato da un evidente dualismo etico, e di un successivo politeismo, specialmente in Artaserse II (405-359 a.C.), sia pur sempre dominato dalla figura di Ahura Mazdā.»<ref>Gherardo Gnoli, "Le religioni dell'Iran antico e Zoroastro", in: (a cura di [[Giovanni Filoramo|G. Filoramo]]), ''Storia delle religioni'', Roma-Bari, Laterza, 1999, p. 471.</ref>
Utente anonimo