Differenze tra le versioni di "Rivestimento in 5'"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  6 mesi fa
m
m (url ridondante)
Il cappuccio legato al 5' previene la degradazione in due modi. Innanzitutto, impedisce alle esonucleasi 5' di riconoscere il sito poiché assume funzionalmente l'aspetto di un'estremità 3'. Inoltre, il complesso CBC e le eIF-4E/eIF-4G bloccano l'accesso ad enzimi derivestenti al cap. Questo incrementa l'[[emivita (farmacologia)|emivita]] dell'mRNA, essenziale negli eucarioti dato che il processo di esportazione richiede un tempo significativo.
 
La rimozione del rivestimento di un mRNA è catalizzato dal complesso di ''decapping'' costituito da almeno Dcp1 e Dcp2, che devono competere con eIF-4E per legarsi al 5' cap. Così quest'ultimo diviene un marcatore di un mRNA traduzionalmente attivo ed è utilizzato dalle cellule per regulareregolare l'emivita dell'mRNA in risposta a nuovi stimoli. Eventuali mRNA indesiderati sono mandati verso i [[corpi-P]] per un accumulo temporaneo o per la rimozione del rivestimento, secondo dettagli ancora da chiarire del tutto.<ref name=Parker2007>{{Cita pubblicazione | cognome = Parker | nome = R. |cognome2= Sheth |nome2= U. | anno = 2007 | titolo = P Bodies and the Control of mRNA Translation and Degradation | rivista = Molecular Cell | volume = 25 | numero = 5 | pagine = 635–646 | doi = 10.1016/j.molcel.2007.02.011 | pmid= 17349952 }}</ref>
 
Il meccanismo della promozione dell'escissione intronica al 5' prossimale non è ancora ben compresa, però il rivestimento in 5' sembra avvolgersi attorno allo [[spliceosoma]] interagendo con esso nel processo di [[splicing]], promuovendo l'escissione dell'introne.
13 316

contributi