Differenze tra le versioni di "Navigazione stimata"

nessun oggetto della modifica
 
{{F|nautica|aprile 2011}}
La '''navigazione stimata''' è quella tecnica di [[navigazione]] per mezzo della quale è possibile determinare il [[punto stimato]],
ovvero la posizione stimata della nave in mare, utilizzando gli elementi del [[moto (fisica)|moto]] quali: la velocità, la direzione e il senso. La posizione stimata, in ogni caso, risulta sempre affetta da errori di misura e di valutazione.
 
Gli errori di misura dipendono dal grado di precisione degli strumenti utilizzati, ovvero la bussola e il solcometro, quelli di valutazione, dipendono a loro volta, dalla difficoltà di valutare e determinare esattamente gli effetti "modificanti il moto" prodotti dagli agenti meteo marini quali: venti, correnti, stato del mare. L'errore della posizione stimata è in media di circa 1/20 del cammino percorso, e quindi aumenta con il tempo. È pertanto necessario controllare la posizione della nave determinando accuratamente e frequentemente il [[punto nave]].
La posizione stimata, in ogni caso, risulta sempre affetta da errori di misura e di valutazione.
 
Gli errori di misura dipendono dal grado di precisione degli strumenti utilizzati, ovvero la bussola e il solcometro, quelli di valutazione, dipendono a loro volta, dalla difficoltà di valutare e determinare esattamente gli effetti "modificanti il moto" prodotti dagli agenti meteo marini quali: venti, correnti, stato del mare.
 
L'errore della posizione stimata è in media di circa 1/20 del cammino percorso, e quindi aumenta con il tempo. È pertanto necessario controllare la posizione della nave determinando accuratamente e frequentemente il [[punto nave]].
 
==Storia==
Utente anonimo