Differenze tra le versioni di "Project manager"

m
Il project manager è una delle professioni che rientra tra quelle che la legge n. 4 del 2013 definisce come «non organizzate in Ordini e Collegi»<ref>Come succede per altre figure professionali, di livello avanzato, che non fanno parte di quelle tradizionali rientranti in albi previsti per legge, è da chiarire che queste qualifiche non sono obbligatorie ma, solitamente, sono prescritte dalle aziende oppure, per contratto, dal committente.</ref>.
 
Tale legge prevede che le associazioni professionali, se iscritte in uno specifico elenco pubblicato dal [[MiSE]] (Ministero dello sviluppo economico), possono rilasciare ai propri associati una attestazione di qualità e di qualificazione dei servizi professionali. Inoltre in presenza di una specifica norma UNI di riferimento la qualificazione professionale viene assicurata dalla Certificazioni "di terza parte", cioè rilasciata da Organismi accreditati e che attesta la conformità ai requisiti definiti nella medesima Norma UNI. Chi consegue tale Certificazione viene inserito nelloin uno specifico '''Registro di ACCREDIA'''registro e, in base agli accordi europei di mutuo riconoscimento, può richiedere l'inserimento in analoghi Registri degli altri paesi UE.
 
Il 29 novembre 2016 è stata pubblicata dall'UNI (Ente nazionale italiano di unificazione) la norma UNI 11648:2016 " ''Attività professionali non regolamentate – Project Manager – Definizione dei requisiti di conoscenza, abilità e competenza''” '''.''' Tale norma è prescrittiva e definisce i requisiti relativi all'attività professionale del Project Manager, di equivalenti figure che gestiscono progetti e di altri ruoli organizzativi che svolgono equivalenti funzioni in conformità con la UNI ISO 21500:2012.
140 010

contributi