Fujiko Fujio: differenze tra le versioni

214 byte aggiunti ,  1 anno fa
Recupero di 1 fonte/i e segnalazione di 0 link interrotto/i.) #IABot (v2.0.1
Nessun oggetto della modifica
Etichette: Modifica da mobile Modifica da applicazione mobile Modifica da applicazione Android
(Recupero di 1 fonte/i e segnalazione di 0 link interrotto/i.) #IABot (v2.0.1)
 
== Biografia ==
Hiroshi Fujimoto e Motoo Abiko nacquero entrambi nella prefettura di Toyama e frequentarono insieme le scuole primarie, dove entrambi appresero di avere una passione per il disegno<ref name=":0">{{Cita web|url=http://bionicbong.com/entertainment/manga-only-in-japan/fujiko-fujio-hiroshi-fujimoto-motoo-abiko-creators-doraemon/|titolo=Fujiko Fujio, Hiroshi Fujimoto and Motoo Abiko the creators behind Doraemon|autore=Thomas Green|sito=bionicbong.com|data=8 novembre 2010|lingua=EN|accesso=15 giugno 2018|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20171028205141/http://bionicbong.com/entertainment/manga-only-in-japan/fujiko-fujio-hiroshi-fujimoto-motoo-abiko-creators-doraemon/|dataarchivio=28 ottobre 2017|urlmorto=sì}}</ref>. Negli anni successivi i due iniziarono a pubblicare separatamente i loro lavori presso vari editori, fino a giungere alla loro prima opera comune: {{Nihongo|''Utopia, saigo no sekai taisen : tenshi no tama-chan''|最後の世界大戦 : 天使の玉ちゃん}}, pubblicata nel 1952 su ''Mainichi Shougakusei Shinbun''<ref name=":0" />''.''
 
Nel 1954 il duo si trasferì a Tokyo per specializzarsi nel disegno e formò, insieme al mangaka Hirō Terada, il {{Nihongo|''Nuovo gruppo manga''|新漫画党|Shin Manga-to}}<ref name=":1">{{Cita web|url=https://www.comipress.com/article/2008/01/19/3158.html|titolo=Fujiko Fujio (A) Talks about Life at Tokiwa-so|autore=T. Ohara|sito=comipress.com|data=19 gennaio 2008|lingua=EN|accesso=15 giugno 2018}}</ref>; tra il 1964 e il 1973 il duo collaborò per la realizzazione di ''[[Obake no Q-tarō]]''<ref name=":1" />. Contemporaneamente, Abiko iniziò a lavorare su due ulteriori progetti: ''[[Nino, il mio amico ninja]]'' e ''[[Carletto il principe dei mostri|Carletto, il principe dei mostri]]''; Fujimoto preferì invece specializzarsi nei lavori diretti ai bambini più piccoli, tra cui ''[[Superkid eroe bambino|Superkid, eroe bambino]]'' e – a partire dal dicembre 1969 – ''[[Doraemon]]'', opera che riscosse un particolare successo e che giunse a essere definita per il Giappone un'istituzione nazionale.
1 406 791

contributi