Differenze tra le versioni di "Atletica leggera ai Giochi della XXII Olimpiade - 1500 metri piani femminili"

 
==La gara==
Si mettono subito davanti le sovietiche Kazankina e Smolka e fanno gara tattica.
Si mettono subito davanti le sovietiche Kazankina e Olizarenko e fanno gara tattica. Quando la Kazankina dà uno strappo, la segue solo la tedesca dell'est Wartenberg. La Olizarenko viene superata anche da [[Gabriella Dorio]]. Per 200 metri la Dorio è in medaglia, ma poi viene sopravanzata dalla Olizarenko nel finale. La Kazankina si conferma campionessa olimpica stabilendo il nuovo '''record dei Giochi'''.<br />
 
Gabriella Dorio giunge quarta con 4'00"30, nuovo record italiano.
A 600 metri dalla fine la Kazankina dà uno scossone al gruppo, che si fraziona: poche riescono a tenere il suo ritmo.
Alla campanella le due sovietiche sono ancora in testa. La Kazankina aumenta ulteriormente il ritmo staccando anche la connazionale. La tedesca est Wartenberg supera la Smolka e si lancia all'inseguimento della testa della corsa. Dalle retrovie rinviene prepotentemente Nadezda Olizarenko che, ad una ad una, supera le avversarie ponendosi in terza posizione.
 
La Kazanzina entra nel rettilineo finale con 10 metri di vantaggio sulla Wartenberg: mantiene il distacco e va a vincere con il nuovo '''record olimpico'''.<br/>
[[Gabriella Dorio]] giunge quarta con 4'00"30, nuovo record italiano. Ci riproverà quattro anni dopo a [[Atletica leggera ai Giochi della XXIII Olimpiade - 1500 metri piani femminili|Los Angeles]], dove avrà più fortuna.
 
==Risultati==