Differenze tra le versioni di "Pittura napoletana"

 
== Trecento ==
[[File:Colantonio, Jerome in his Study.jpg|thumb|upright|[[Colantonio]], ''[[San Girolamo nello studio (Colantonio)|San Girolamo nello studio]]'' ([[1444]])]]
A Napoli con la salita al trono da parte di [[Roberto d'Angiò]] nel [[1309]] s'iniziano ad attirare in città illustri personalità della pittura fiamminga e altri artisti già noti agli ambienti toscani e romani.
 
{{vedi anche|Rinascimento_napoletano#Pittura}}
[[File:San Michele Arcangelo - Marco da Siena (Naples).JPG|thumb|upright|[[Marco da Siena]], ''[[San Michele Arcangelo (Marco dal Pino)|San Michele Arcangelo]]'' (1573). [[Chiesa di Sant'Angelo a Nilo]], [[Napoli]]]]
[[File:Colantonio, Jerome in his Study.jpg|thumb|upright|[[Colantonio]], ''[[San Girolamo nello studio (Colantonio)|San Girolamo nello studio]]'' ([[1444]])|alt=|sinistra]]
Sotto la guida di [[Alfonso V d'Aragona]] l'afflusso di pittori in città avuto nel secolo precedente cessò bruscamente. Fu questo il periodo della conquista di Napoli da parte degli aragonesi a discapito degli angioini. Simbolo di questa presa militare fu quindi l'esecuzione dell'[[arco trionfale del Castel Nuovo]] e con essa, negli anni successivi, la pittura fece posto alla scultura ed all'architettura.
 
Utente anonimo