Differenze tra le versioni di "Gregor Braun"

m
Uniformo + foto
m (Uniformo + foto)
{{Sportivo
|Nome = Gregor Braun
|Immagine = Gregor Braun.jpg
|Didascalia = Gregor Braun in maglia Vivi-Benotto nel 1983
|Sesso = M
|CodiceNazione = {{FRG}}
|1977-1983 |{{naz|ciclismo su strada|FRG}} |
}}
|Aggiornato = 11 luglio 2020
|Vittorie=
{{MedaglieCompetizione|Giochi olimpici}}
|Nazionalità = tedesco
}}
Professionista tra il [[1977]] ed il [[1989]], vinse, in rappresentanza della Germania Ovest, due medaglie d'oro [[Ciclismo ai Giochi olimpici|olimpiche]] e tre [[Campionati del mondo di ciclismo su pista|titoli mondiali]] nell'[[inseguimento]].
 
==Carriera==
Alternò per tutto il corso della carriera l'attività su strada e su pista, nella specialità dell'inseguimento, ove ottenne i principali risultati. Da dilettante fu [[campionati tedeschi di ciclismo su pista|campione nazionale]] nell'inseguimento individuale e [[Campionati del mondo di ciclismo su pista 1975|mondiale]] in [[Campionati del mondo di ciclismo su pista - Inseguimento a squadre maschile|quello a squadre]] nel [[1975]]. L'[[1976|anno successivo]] lo vide campione nazionale nell'inseguimento individuale e [[Ciclismo ai Giochi olimpici|olimpico]] sia nell'individuale che a squadre. Passato professionista nel [[1977]], alla prima stagione fu [[Campionati del mondo di ciclismo su pista 1977|medaglia d'oro iridata]] nell'inseguimento individuale oltre ad imporsi in una tappa del [[Tour Méditerranéen]]. Nel [[1978]] fu [[campionati europei di ciclismo su pista|campione europeo]] nel madison, [[Campionati del mondo di ciclismo su pista 1978|campione mondiale]] nell'inseguimento individuale, e, su strada, [[campionati tedeschi di ciclismo su strada|campione nazionale]], primo alla [[Rund um den Finanzplatz Eschborn-Frankfurt|Henninger Turm]] e terzo al [[Giro delle Fiandre]].
 
Nel [[1979]] si impose in due [[sei giorni]] e nel [[Tour d'Indre-et-Loire]], mentre nel [[1980]] vinse il titolo nazionale su strada, il [[Giro di Sardegna 1980|Giro di Sardegna]], il [[Giro di Germania]] e tre [[sei giorni]]. Nel [[1981]] si aggiudicò la [[Milano-Vignola 1981|Milano-Vignola]], la [[Tre Valli Varesine 1981|Tre Valli Varesine]] e tre [[sei giorni]]; a seguire, nel [[1982]], vinse la [[Kuurne-Bruxelles-Kuurne 1982|Kuurne-Bruxelles-Kuurne]] e una tappa alla [[Tirreno-Adriatico 1982|Tirreno-Adriatico]], piazzandosi terzo alla [[Parigi-Roubaix 1982|Parigi-Roubaix]]. Nel [[1983]] fu campione nazionale su strada, oltre a vincere il Giro di Sardegna, una tappa al [[Giro d'Italia 1983|Giro d'Italia]] (quella con arrivo a [[Savona]]) e la [[Sei giorni di Brema]]. Negli ultimi anni di carriera vinse la [[Sei giorni di Stoccarda]] nel [[1984]], il prologo della [[Setmana Catalana]] nel [[1987]] e fu bronzo [[Campionati del mondo di ciclismo su pista 1985|mondiale]] nell'inseguimento nel [[1985]].
 
==Palmarès==
 
*[[1980]] <small>(Sanson, cinque vittorie)</small>
:2ª tappa, 2ª semitappa [[Giro di Sardegna 1980|Giro di Sardegna]] ([[Santa Teresa di Gallura]] > [[Santa Teresa di Gallura|Marmorata]], cronometro)
:Classifica generale [[Giro di Sardegna 1980|Giro di Sardegna]]
:5ª tappa [[Tirreno-Adriatico 1980|Tirreno-Adriatico]] ([[San Benedetto del Tronto]], cronometro)
:[[Campionati tedeschi di ciclismo su strada|Campionati tedeschi]], individuale in linea
:Classifica generale [[Giro di Germania]]
*[[1981]] <small>(Famcucine, tre vittorie)</small>
:[[Flèche Hesbignonne-Cras Avernas]]
:[[Milano-Vignola 1981|Milano-Vignola]]
:[[Tre Valli Varesine 1981|Tre Valli Varesine]]
 
*[[1982]] <small>(Capri Sonne, due vittorie)</small>
:[[Kuurne-Bruxelles-Kuurne 1982|Kuurne-Bruxelles-Kuurne]]
:5ª tappa [[Tirreno-Adriatico 1982|Tirreno-Adriatico]] ([[Grottammare]] > [[San Benedetto del Tronto]])
 
*[[1983]] <small>(Vivi-Benotto, quattro vittorie)</small>
:Classifica generale [[Giro di Sardegna 1983|Giro di Sardegna]]
:14ª tappa [[Giro d'Italia 1983|Giro d'Italia]] ([[Parma]] > [[Savona]])
:[[Campionati tedeschi di ciclismo su strada|Campionati tedeschi]], individuale in linea