Differenze tra le versioni di "Foiba di Basovizza"

m
(Eliminazione ridondanza e spostamento riferimenti)
Il presidente [[Oscar Luigi Scalfaro]] ha dichiarato il pozzo minerario di Basovizza [[monumento nazionale]] con decreto datato 11 settembre 1992<ref name="GU">[[Decreto del presidente della Repubblica]]&nbsp;[http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/1992/10/23/092A4778/sg 11 settembre 1992]</ref>.
 
Il 10 febbraio [[2007]] è stato dunque inaugurato il Sacrario della Foiba di Basovizza, con l'annesso Centro di Documentazionedocumentazione. Il progetto è stato realizzato dall'architetto [[Ennio Cervi]] che si è avvalso, per l'opera in bronzo, della collaborazione dell'artista [[Livio Schiozzi]].
Il progetto di Cervi ha previsto infatti una copertura della lastra originaria con una guaina metallica, questa a sua volta sormontata da un'impalcatura all'apice della quale è stata posizionata una croce bronzea. Quest'ultima ricorda una biga, uno strumento che veniva utilizzato per le esplorazioni delle foibe. <ref> AA. VV., ''Foiba di Basovizza : monumento nazionale.'' Comune di Trieste, Assessorato alla Cultura: Civici Musei di storia ed arte; Lega Nazionale, Comune di Trieste editore, Trieste, 2008. ISBN: 978-88-87377-29-3.</ref>