Differenze tra le versioni di "Valle Stura"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  3 mesi fa
nessun oggetto della modifica
 
 
Nei secoli passati usuale era anche l'attività [[Agricoltura|agricola]] con la coltivazione degli [[ortaggi]] e la diffusa raccolta delle [[castagne]]. Oggi fiorente è la raccolta del [[latte]] [[Bos taurus|bovino]] e [[Capra hircus|caprino]], grazie anche alla costituzione di uno specifico consorzio - il "Consorzio Cooperativo Valle Stura" - che raccoglie ogni giorno circa quaranta quintali di latte dalla valle, e alla conseguente produzione di [[formaggi]] e altri prodotti caseari derivati dal latte. I campi in cui crescono mais e fieno, di cui si nutrono le mucche per la produzione del latte, sono irrigati da sorgenti d'acqua di particolare purezza. In questo modo il latte prodotto è di alta qualità.<ref>{{Cita web|url=https://www.lattevallestura.it/la-raccolta-del-latte/|titolo=La raccolta del latte Valle Stura}}</ref>
 
== Gastronomia ==
La vicinanza con il [[Piemonte]] ha fatto sì che la cucina tipica della valle assorbisse influenze sia della [[Cucina ligure|cucina classica ligure]] sia con i piatti e ricette piemontesi specie nell'uso dei [[funghi]] e della [[Carne|cacciagione]].
 
Tipiche della valle Stura sono le "focaccine revzora" - inserite recentemente nell'Atlante regionale dei Prodotti Tradizionali della Regione Liguria - preparate nella zona di [[Campo Ligure]] unendo ingredienti quali la [[farina]] di [[mais]], [[olio di oliva|olio]], [[acqua]] e [[sale]] ottenendo così un impasto tipicamente dorato; la cottura di tali [[Focaccia|focacce]] viene unicamente effettuata mediante l'ausilio del classico [[forno a legna]].
 
Nei piatti dolci o di dessert sono tipici i [[canestrelli]] di [[Masone]] e gli [[Biscotto amaretto|amaretti]] di [[Rossiglione (Italia)|Rossiglione]].
 
Tipici di tutta la valle sono i prodotti caseari ed in particolare la crescenza che viene poi impiegata nella famosa focaccia di Recco.
Non a caso questa valle è anche chiamata la valle del latte perché la presenza di allevamenti di bovini è assai diffusa.
 
Prodotto tipico di questa zona è anche il miele nelle sue varianti di acacia, di castagno e millefiori.
 
== Infrastrutture e trasporti ==
===Televisioni locali===
Un territorio sostanzialmente piccolo come la Valle Stura ha la particolarità di avere ben due televisioni locali che trasmettono da molti anni: [[Telemasone]] e Teleturchino fondate negli anni '80 nel Comune di Masone.
 
== Gastronomia ==
La vicinanza con il [[Piemonte]] ha fatto sì che la cucina tipica della valle assorbisse influenze sia della [[Cucina ligure|cucina classica ligure]] sia con i piatti e ricette piemontesi specie nell'uso dei [[funghi]] e della [[Carne|cacciagione]].
 
Tipiche della valle Stura sono le "focaccine revzora" - inserite recentemente nell'Atlante regionale dei Prodotti Tradizionali della Regione Liguria - preparate nella zona di [[Campo Ligure]] unendo ingredienti quali la [[farina]] di [[mais]], [[olio di oliva|olio]], [[acqua]] e [[sale]] ottenendo così un impasto tipicamente dorato; la cottura di tali [[Focaccia|focacce]] viene unicamente effettuata mediante l'ausilio del classico [[forno a legna]].
 
Nei piatti dolci o di dessert sono tipici i [[canestrelli]] di [[Masone]] e gli [[Biscotto amaretto|amaretti]] di [[Rossiglione (Italia)|Rossiglione]].
 
Tipici di tutta la valle sono i prodotti caseari ed in particolare la crescenza che viene poi impiegata nella famosa focaccia di Recco.
Non a caso questa valle è anche chiamata la valle del latte perché la presenza di allevamenti di bovini è assai diffusa.
 
Prodotto tipico di questa zona è anche il miele nelle sue varianti di acacia, di castagno e millefiori.
 
==Galleria d'immagini==
Utente anonimo