Differenze tra le versioni di "Prima guerra d'indipendenza scozzese"

→‎Robert Bruce, re degli scozzesi: inserito vedi anche...Roberto I di Scozia
(→‎Robert Bruce, re degli scozzesi: inserito vedi anche...Roberto I di Scozia)
 
== Robert Bruce, re degli scozzesi ==
[[File:Full of new hope Bruce sprang to land.jpg|thumb|Lo sbarco di Bruce in Scozia]]{{Vedi anche|Roberto I di Scozia}}
 
=== La scintilla di Dumfries ===
Il 15 settembre 1305, il parlamento inglese si incontrò coi rappresentanti scozzesi per decidere le sorti del governo scozzese. Fu a questo punto che Edoardo chiese inaspettatamente a Robert Bruce di porre il suo [[Castello di Kildrummy]] in "maniera decorosa". Questa affermazione suggeriva che Edoardo sospettasse Robert di poca fedeltà nei suo confronti e che anzi egli stesse tramando alle sue spalle. Bruce, come conte di Carrick e VII lord di Annandale, disponeva di vasti possedimenti e proprietà sia in Scozia che in Inghilterra, e poteva vantare delle pretese al trono scozzese. Egli aveva inoltre una grande famiglia da proteggere. Oltre alla moglie Elizabeth ed alla figlia Marjory, abitavano con lui i suoi fratelli, Edward, Alexander, Thomas e Nigel, e le sue sorelle, Christiana, Isabel (regina di Norvegia), Margaret, Matilda e Mary, oltre ai suoi nipoti [[Domhnall II, conte di Mar]] e [[Thomas Randolph, I conte di Moray|Thomas Randolph]]. Se avesse raggiunto il trono scozzese, il paese avrebbe nuovamente dovuto affrontare delle guerre.<ref name=bbc/><ref name=scot/>