Differenze tra le versioni di "Pinna"

120 byte aggiunti ,  5 mesi fa
nessun oggetto della modifica
(aggiunta immagine #WPWP)
 
{{nota disambigua||Pinne (disambigua)|Pinne}}{{Nd}}
Le '''pinne''' sono gli organi di [[Locomozione animale|locomozione]] di molte [[specie]] [[Animalia|animali]] acquatiche.
 
==Nei pesci==
Disposizione, numero e conformazione delle pinne sono caratteri fondamentali per la [[tassonomia]] dei pesci.
 
Esse sono costituite da una membrana di [[pelle]] sostenuta da un'intelaiatura di raggi collegata a dei [[Muscolo|muscoli]] all'attaccatura del corpo. I raggi possono essere molli, se flessibili, oppure spinosi o spiniformi quando sono rigidi e spesso robusti e pungenti.
 
Le pinne sono classificate come "pari" e "impari".
 
Le "pinne impari" (o mediane), cioè quelle situate al centro della sezione mediana del corpo, sono:
*[[pinna dorsale]]
*[[pinna anale]]
*[[pinna caudale]]
 
Le "pinne pari" (o accoppiate), cioè quelle a coppie, sono:
*[[pinne pettorali]]
*[[pinne ventrali]] o pelviche<ref name="Ventrali">La distinzione tra i due nomi avviene anche in base al posizionamento delle stesse.</ref>.
I [[mammifero|mammiferi]] che si sono adattati alla vita in acqua hanno trasformato le loro zampe in pinne, più o meno rudimentali. I mammiferi che possiedono pinne simili a quelle dei pesci sono ovviamente i [[cetacei]] in cui gli arti posteriori sono scomparsi. Hanno invece sviluppato una pinna caudale all'estremità della [[colonna vertebrale]], posizionata orizzontalmente (e non verticalmente ai fianchi, come nei pesci) e composta da tessuti molli. Gli arti anteriori si sono trasformati in pinne analoghe alle pinne pettorali dei pesci.
 
La [[Superfamiglia (tassonomia)|superfamiglia]] dei ''[[Pinnipedia]]'' (foche, leoni marini, trichechi, otarie) presenta arti posteriori e anteriori trasformati in rudimentali pinne, grazie alle quali si muovono agevolmente in acqua e goffamente in superficie.
 
L'ordine dei ''[[Sirenia]]'' ([[Dugong dugon|dugonghi]] e [[Trichechus|lamantini]]) invece ha attuato la stessa strategia dei cetacei, atrofizzando il cinto pelvico e gli arti posteriori, e sviluppando la coda come una pinna caudale, anch'essa orizzontale.
 
==Zampe palmate==