Differenze tra le versioni di "Scuola militare Nunziatella"

L'esperienza del pericolo di soppressione aveva segnato profondamente gli ex allievi che nel marzo 1950 si costituirono in associazione, con presidente il generale [[Silvio Brancaccio]] e segretario l'avvocato Raffaele Girolamo Maffettone<ref group=N>I fondatori furono: Alberto Pierantoni (corso 1912-15), Italo Simonelli (corso 1924-28), Gustavo Stimolo (corso 1914-17), Mario Rossi (corso 1930-34), Federico Mattei (corso 1923-26), Antonio Di Napoli (corso 1909-12), Raffaele Maffettone (corso 1923-26), Nicola Celentano (corso 1917-20), Tullio Chiariello (corso 1925-28). Cfr. Fondazione dell'Associazione Nazionale Ex-Allievi Nunziatella su http://www.nunziatella.it.</ref><ref>{{cita web|url=http://www.nunziatella.it/|titolo=Fondazione dell'Associazione Nazionale Ex-Allievi Nunziatella|accesso=16 dicembre 2013}}</ref>; lo scopo dell'associazione, secondo lo statuto, è di "tener vivo lo spirito e le tradizioni della Nunziatella seguendone le iniziative di qualsiasi genere". La prima attività dell'associazione fu organizzare un grande raduno di tutti gli ex allievi in occasione del giorno di fondazione della Scuola: tale raduno, avvenuto il tra il 17 e il 18 novembre 1955, vide la presenza di più di mille partecipanti<ref name="Castronuovo-166"/>. Quello del 1955 fu il passo d'inizio di una consolidata tradizione di presenza degli ex allievi al giuramento dei cadetti, occasione che assunse particolare solennità il 18 novembre 1987 quando la Nunziatella compì i 200 anni dalla fondazione.
 
{{Doppia immagine|right|1946 La prima divisa interna-nera Argiero dErrico Simonotti Guerrieri io .jpg|134|Allievo SMN divisa estiva.jpg|150|Allievi della Nunziatella in divisa nera (1946)<ref group=N>Si tratta degli allievi Dante Argiero, Antonio D'Errico, Pierluigi Simonotti e Domenico Guerrieri, foto scattata nel cosiddetto Cortile Piccolo della Nunziatella.</ref>|Allievo della Nunziatella in divisa estiva (1986)<ref group=N>Si tratta dell'allievo [[Ferdinando Scala]] del corso 1984-87, foto scattata davanti al [[palazzo Piccolomini]] di [[Pienza]] durante il campo d'arma del 1986.</ref>}}
 
Messi alle spalle gli eventi bellici gli ex allievi della Nunziatella hanno continuato a ricoprire ruoli importanti nella vita militare e civile del paese. Tra il 1969 e il 2017 ben tredici dei vice comandanti generali dell'[[Arma dei carabinieri]] ([[Vittorio Fiore]], [[Attilio Boldoni]], [[Vito De Sanctis]], [[Michele Vendola]], [[Paolo Bruno Di Noia]], [[Virgilio Chirieleison]], [[Ermanno Vallino]], [[Goffredo Mencagli]], [[Giorgio Piccirillo]], [[Michele Franzé]], [[Carlo Gualdi]], [[Antonio Ricciardi (generale)|Antonio Ricciardi]] e [[Vincenzo Coppola]]) sono stati ex allievi della Nunziatella. Il 22 dicembre 2017, [[Giovanni Nistri (militare)|Giovanni Nistri]] è stato nominato comandante generale dei Carabinieri, avendo Vincenzo Coppola come vicecomandante, in una storica accoppiata ai massimi vertici dell'Arma. In un'inedita continuità ed in seguito alla fine del servizio di Coppola, il 18 marzo 2018 [[Riccardo Amato]] è stato nominato a sua volta Vicecomandante, mantenendo i massimi vertici dei Carabinieri come completamente coperti da ex-allievi; lo stesso Amato è diventato membro del consiglio di Stato nel 2020<ref>{{cita news|autore=Virginia Piccolillo|url=https://www.corriere.it/politica/20_giugno_05/consiglio-stato-governo-candida-due-avvocati-piena-attivita-a50c8fee-a6f6-11ea-b358-f13973782395.shtml|titolo=Consiglio di Stato: non passano i due avvocati candidati dal governo|pubblicazione=[[Corriere della Sera]]|data=5 giugno 2020|accesso=6 giugno 2020}}</ref>.