Differenze tra le versioni di "Pertosa"

3 byte aggiunti ,  3 mesi fa
Corretto errore (Carucci esplorò le grotte alla fine del 1800 e non 1900)
(→‎Storia: +NN)
(Corretto errore (Carucci esplorò le grotte alla fine del 1800 e non 1900))
Intorno al [[1500]] la popolazione aumentò e grazie alle sue favorevoli condizioni climatiche alcuni contadini di [[Caggiano]] tornarono a dimorare a Pertosa aggiungendosi a quei pochi abitanti e nel [[1570]] tornarono anche i benedettini che ricostruirono il monastero; a quel tempo Pertosa era un importante casale di Caggiano. Anche a Pertosa s'innalzò l'Albero della libertà nel [[1799]] e vennero eletti il municipe e il consiglio dei 6, ma questa esperienza fallirà: in seguito gli irregolari di Gerardo Curcio di Polla con gli abitanti di Pertosa pestarono il municipe. Nel [[1829]] Pertosa rivendica l'emancipazione da Caggiano che gli viene accordata con un decreto Reale il 20 marzo 1829.
 
A partire dal 1º gennaio [[1830]] Pertosa iniziò ad operare con un'amministrazione autonoma. Il primo sindaco di Pertosa fu Biase Jasimone. Nel [[1838]] Pertosa richiese di avere un mercato per il giovedì. Sul finir del [[1900]]1800 il dottor P.[[Paolo Carucci]] iniziò a esplorare la grotta rinvenendo molti reperti classificati nel suo libro "La Grotta preistorica di Pertosa". Grazie alle sue grotte, Pertosa è divenuta un importante centro turistico.
 
Dal [[1811]] al [[1860]] ha fatto parte del [[Suddivisione amministrativa del Regno delle Due Sicilie#Circondari|circondario]] di Caggiano, appartenente al [[distretto di Sala]] del [[regno delle Due Sicilie]].