Differenze tra le versioni di "Toni Santagata"

 
== Biografia ==
Antonio Morese si iscrive alla Facoltà di Giurisprudenza a [[Napoli]]: qui fonda il suo primo gruppo. Trasferitosi a [[Roma]], nel 1959 è già uno dei protagonisti dell'Embassy, uno dei simboli della [[Dolce vita (periodo)|dolce vita]] romana. Canta le sue canzoni in Italiano, da lui scritte, ma anche quelle in lingua dialettale,tra cui ''Quant'è bello lu primm'ammore'', ''La zita'', ''Li strascenete'' e tante altre , ritenute però poco commerciali dai discografici. Nel frattempo è uno dei fondatori storici del [[Folkstudio]] nei primissimi anni sessanta. Poi la Sunset Record, gli pubblica il primo disco.
 
Nel 1964 viene pubblicato ''Quant'è bello lu primm'ammore'' come retro del singolo ''Miezz'a la piazza'', canzoni di Tony Santagata versi e musica, non depositate, all'epoca, "volutamente" alla SIAE, ma pubblicate come D.R. ( Diritti Riservati). Il disco viene subito censurato dalla [[Rai]]. Promotore del cabaret italiano, dopo essere stato il primo a usare il dialetto pugliese con il suo originale cabaret, da lui ideato, nel 1967 partecipa al Cantaeuropa, invitato da [[Ezio Radaelli]]. Invitato al festival la Barca d'oro a Napoli e vince con una canzone contro la guerra. Chiamato a rappresentare il mondo del cabaret, per commemorare [[Totò]] al teatro Politeama di Napoli, unico artista non napoletano, scrive e canta ''Carissimo Totò''.
Nel 1964 viene pubblicato
 
''Quant'è bello lu primm'ammore'' come retro del singolo ''Miezz'a la piazza'', canzoni di Tony Santagata versi e musica, non depositate, all'epoca, "volutamente" alla SIAE, ma pubblicate come D.R. ( Diritti Riservati). Il disco viene subito censurato dalla [[Rai]]. Promotore del cabaret italiano, dopo essere stato il primo a usare il dialetto pugliese con il suo originale cabaret, da lui ideato, nel 1967 partecipa al Cantaeuropa, invitato da [[Ezio Radaelli]]. Invitato al festival la Barca d'oro a Napoli e vince con una canzone contro la guerra. Chiamato a rappresentare il mondo del cabaret, per commemorare [[Totò]] al teatro Politeama di Napoli, unico artista non napoletano, scrive e canta ''Carissimo Totò''.
 
[[File:Toni Santagata 75.jpg|miniatura|left|Toni Santagata comandante della trasmissione Rai ''[[Il dirigibile (programma televisivo)|Il dirigibile]]'']]
Utente anonimo