Differenze tra le versioni di "Episodi de Il commissario Rex (seconda stagione)"

m
→‎Foto pericolose: forse sarà "turista"
m (→‎Foto pericolose: forse sarà "turista")
 
== Foto pericolose ==
Durante una vacanza a Vienna, un terroristaturista tedesco, trovandosi in un dei parchi più belli della città, chiede ad alcuni giovani passanti di poterli fotografare per il suo album di ricordi delle vacanze. Uno di questi, commesso in un negozio, lusingato della proposta, gli offre anche di fargli da guida per la città. Il turista alla fine della giornata gli propone di passare il giorno seguente nell'albergo dove era alloggiato per guardare insieme le foto. Il giovane accetta, ma quando, il giorno dopo, entra nella camera dell'albergo, trova l'uomo morto. Sconvolto, decide di scappare, ma prima prende il cedolino che serve a ritirare le fotografie sviluppate, pensando che quelle stesse foto possano far risalire a lui. Intanto, un cameriere scopre il cadavere e chiama subito la polizia. Moser, dopo aver interrogato tutti gli impiegati dell'albergo, viene a sapere che il turista aveva lasciato alcuni rullini in un negozio di stampe fotografiche. Intuendo che forse proprio quelle foto lo potrebbero aiutare nelle indagini, Moser decide di andare a ritirare. Qualcuno, però, lo ha preceduto, ma grazie ad alcuni negativi il commissario riesce comunque a trovare il giovane commesso. Dopo averlo interrogato per ore, si rende conto che non è lui l'assassino. Allora concentra la sua attenzione su tutte le foto scattate dal turista ucciso. Inoltre Moser chiede al suo caro amico Max Koch di fare sopralluoghi, insieme a Rex, nel parco di Vienna, dove la vittima e il giovane si erano incontrati. Stockinger, nel frattempo, riconosce in una foto una donna implicata in alcuni traffici di droga. Forse è questo il movente del delitto. Infatti, Max si accorge, durante le sue passeggiate, di uno strano movimento. Avvertito Moser, i due scoprono e sventano un traffico di droga all'interno del parco: lo scambio si effettuava tramite dei cani che avevano la droga nascosta nei loro collari. Inoltre gli spacciatori venivano riforniti da un trafficante che usava come copertura un baracchino mobile di gelati.
 
== La morte in maschera ==