Differenze tra le versioni di "Ravne na Koroškem"

nessun oggetto della modifica
(sindaco)
 
La zona fu abitata nel tempo dei Romani. Appare nel [[medioevo]] come feudo del vescovo di [[Bamberga]] che costruì il castello di Gutenstein ai cui piedi sorge il villaggio di Guštanj. Il potere del vescovo durò fino alla fine del secolo XIV, quando tutto il territorio passò sotto il dominio degli [[Asburgo]]. Il villaggio iniziò a crescere nel [[1774]] quando vennero scoperti i primi giacimenti di ferro; molti minatori affluirono, furono costruite le prime fucine e il villaggio diventò una cittadina. Ravne conserva la chiesa romanica di Sant'Egidio, la chiesa gotica di Sant'Antonio e il castello di Grad del [[XVI secolo]].
 
Secondo il censimento del 1880, su 930 abitanti 604 erano di lingua tedesca mentre la restante parte era di lingua slovena.<ref>K.K. Statistische Zentralkommission: ''Gemeindelexikon der im Reichsrate vertretenen Königreiche und Länder.'' Band IV ''Steiermark.'' Wien 1904, S. 210.</ref> Dopo l'annessione al Regno dei Serbi, Croati e Sloveni i tedeschi diminuirono drasticamente, fino a quando vennero espulsi dopo la seconda guerra mondiale.
 
[[File:DvorecRavne.jpg|thumb|left|upright=0.7|Castello di Grad]]
Utente anonimo