Laura Lindstedt: differenze tra le versioni

m
Bot: codifica, sostituzione o rimozione di caratteri unicode per spazi tipografici particolari
(Nuova pagina scrittrice Laura Lindstedt)
 
m (Bot: codifica, sostituzione o rimozione di caratteri unicode per spazi tipografici particolari)
Nata nel 1976 a [[Kajaani]]<ref>{{cita web|http://www.cultfinlandia.it/le-edizioni-elliot-pubblicano-oneiron-il-pluripremiato-romanzo-di-laura-lindstedt/|Le edizioni Elliot pubblicano Oneiron, il pluripremiato romanzo di Laura Lindstedt|data=3 ottobre 2016|accesso=30 marzo 2020}}</ref>, vive e lavora a [[Helsinki]]<ref>{{cita web|https://dublinliteraryaward.ie/books/oneiron/|Oneiron 2020 Longlist|lingua=en|30 marzo 2020}}</ref>.
 
Dopo il liceo nella città natale, ha studiato letteratura, filosofia teorica, francese, storia dell'arte e semiotica<ref>{{cita web|https://www.kirjasampo.fi/fi/kulsa/kauno%253Aperson_123176033460218|Pagina dedicata alla scrittrice|lingua=fi|30 marzo 2020}}</ref> all'[[Università di Helsinki]]<ref>{{cita web|https://www.helsinki.fi/en/news/language-culture/becoming-an-author-at-the-university|Be­com­ingBecoming an au­thorauthor at the University|lingua=en|data=4 febbraio 2016|accesso=30 marzo 2020}}</ref> completando il dottorato con una tesi sulla scrittrice [[Nathalie Sarraute]]<ref>{{cita web|https://www.illibraio.it/la-mia-amica-natalia-laura-lindstedt-1296523/|Ritorno al corpo: “La mia amica Natalia” di Laura Lindstedt|autore=Anna Maniscalco|data=28 marzo 2020|accesso=30 marzo 2020}}</ref>.
 
Dopo l'esordio nel 2007 con ''Sakset''<ref>{{cita web|https://www.norden.org/en/nominee/laura-lindstedt|Oneiron. Novel, Teos, 2015|lingua=en|30 marzo 2020}}</ref>, incentrato sul tema dell'adozione<ref>{{cita web|https://www.ahlbackagency.com/2016/02/finlandia-prize-winner-oneiron-by-laura-lindstedt-sold-in-11-languages/|Finlandia Prize Winner Oneiron by Laura Lindstedt sold in 11 languages|lingua=en|data=18 febbraio 2016|accesso=30 marzo 2020}}</ref>, nel 2015 ha pubblicato ''Oneiron'', storia di sette donne appena trapassate che rivivono in una sorta di spazio bianco le loro esistenze senza ricordare i motivi della loro dipartita<ref>{{cita web|https://www.ilgiornale.it/news/spettacoli/sette-donne-ricerca-morte-perduta-1346906.html|Sette donne alla ricerca della morte perduta|autore=Daniele Abbiati|data=30 dicembre 2016|accesso=30 marzo 2020}}</ref>.
3 185 531

contributi