Differenze tra le versioni di "Laura Battiferri"

nessun oggetto della modifica
 
== Biografia ==
Nata a Urbino, [[Marche]], nel [[1523]], fu la figlia naturale, ma legittimata, del nobile urbinate Giovanni Antonio Battiferri, parente di due medici illustri, Iacopo e [[Matteo Battiferri]], e di Maddalena Coccapani originaria di [[Carpi]] in [[Emilia-Romagna]]. Compiuti buoni studi umanistici, sposò un certo Vittorio Sereni e, rimasta presto vedova, il 17 aprile [[1550]] si risposò con [[Bartolomeo Ammannati]], famoso [[architetto]] e [[scultore]] fiorentino. Non ebbe figli.
 
Appassionata di letteratura e poetessa lei stessa, nella [[villa di Maiano|villa]] che il marito possedeva a [[Maiano (Fiesole)|Maiano]] accoglieva un circolo di umanisti, artisti e poeti, quali [[Agnolo Bronzino]] (che la ritrasse), [[Annibal Caro]], [[Benvenuto Cellini]], [[Luca Martini]], [[Bernardo Tasso]], [[Baccio Valori (umanista)|Baccio Valori]], [[Benedetto Varchi]], [[Pier Vettori]] e altri.
1 793

contributi