Differenze tra le versioni di "Costa dei Trabocchi"

m (rimuovo ridondanza)
Le coste di Torino di Sangro (''Turìne'' in [[dialetto abruzzese]]) sono comprese in 6&nbsp;km circa tra i fiumi [[Sangro]] a nord e [[Osento]] a sud; nel territorio comunale è presente l'area naturale protetta della [[Riserva naturale guidata Lecceta di Torino di Sangro|Lecceta di Torino di Sangro]], con diverse specie vegetali di derivazione balcanica, a testimonianza della continuità dei rapporti fra le due sponde dell'Adriatico.<ref name=":0">{{Cita web|url=https://www.comune.torinodisangro.ch.it/il-territorio/|titolo=Il Territorio|sito=Comune di Torino di Sangro|lingua=it-IT|accesso=2020-01-21}}</ref>
 
[[File:Torino di Sangro Marina.JPG|miniatura|Il lungomare Costa Verde al tramonto (Marina di Torino di Sangro)|sinistra|alt=]]Molte specie di volatili nidificano nel comune e in particolare nelle aree protette, fa cui il [[Himantopus himantopus|cavaliere d'Italia]], il [[Circus aeruginosus|falco di palude]], la [[Scolopax rusticola|beccaccia di mare]], il [[Phalacrocorax carbo|cormorano]], la [[ghiandaia marina]], il [[Merops apiaster|gruccione]], il [[Alcedinidae|martin pescatore]] e il [[Riparia riparia|topino]].<ref name=":0" /> La spiaggia sabbiosa di [[Le Morge]] è protetta da un sistema di frangiflutti posti a breve distanza dalla riva al fine di contrastare l'erosione e le frequenti mareggiate che già provocarono il 24 ottobre 2004<ref>{{Cita web|url=https://www.ilcentro.it/chieti/mareggiate-il-cantiere-parte-subito-1.1872969|titolo=Mareggiate, il cantiere parte subito|autore=30 Marzo 2018|sito=Il Centro|lingua=it-IT|accesso=2020-01-19}}</ref> il crollo del ponte sul fiume Sangro della statale adriatica.<ref>{{Cita web|url=https://www.stradeanas.it/it/abruzzo-crollano-altre-tre-campate-del-ponte-sul-fiume-sangro|titolo=Abruzzo, crollano altre tre campate del Ponte sul Fiume Sangro|sito=Anas S.p.A.|data=2016-12-22|lingua=it|accesso=2020-01-19}}</ref>
 
La spiaggia sabbiosa di [[Le Morge]] è protetta da un sistema di frangiflutti posti a breve distanza dalla riva al fine di contrastare l'erosione e le frequenti mareggiate che già provocarono il 24 ottobre 2004<ref>{{Cita web|url=https://www.ilcentro.it/chieti/mareggiate-il-cantiere-parte-subito-1.1872969|titolo=Mareggiate, il cantiere parte subito|autore=30 Marzo 2018|sito=Il Centro|lingua=it-IT|accesso=2020-01-19}}</ref> il crollo del ponte sul fiume Sangro della statale adriatica.<ref>{{Cita web|url=https://www.stradeanas.it/it/abruzzo-crollano-altre-tre-campate-del-ponte-sul-fiume-sangro|titolo=Abruzzo, crollano altre tre campate del Ponte sul Fiume Sangro|sito=Anas S.p.A.|data=2016-12-22|lingua=it|accesso=2020-01-19}}</ref>
 
{{cn|Per questo motivo sulla spiaggia del lungomare Costa Verde, anticamente in sabbia, è stata posta della ghiaia per frenare la costante avanzata del mare.}}
Utente anonimo