Differenze tra le versioni di "Massacro di Novočerkassk"

nessun oggetto della modifica
La '''rivolta di Novočerkassk''' o '''massacro di Novočerkassk''' si verificò il 2 giugno [[1962]] nella città di [[Novočerkassk]], in [[Unione Sovietica]].
 
La protesta iniziò il 1º giugno alla fabbrica di [[Locomotiva|locomotive]] elettriche [[Semën Michajlovič Budënnyj|Budënnyj]], quando i lavoratori della [[fonderia]] e della [[forgiatura|forgia]] smisero di lavorare dopo che la direzione dell'azienda aveva rifiutato di ascoltare le loro lamentele. {{Citazione necessaria|Lo stato di tensione era anche il prodotto della decisione, presa quel giorno da [[Nikita Sergeevič Chruščëv|Nikita Chruščëv]], di aumentare il prezzo della carne e del burro.}} Contemporaneamente i dirigenti di Novočerkassk avevano aumentato l'orario di lavoro, con l'effetto di ridurre le paghe in termini reali.<ref name=Hosking>Hosking, Geoffrey. A History of the Soviet Union, Fontana Press, [[Londra]], 1992.</ref> Entro il pomeriggio lo [[sciopero]] e le conseguenti discussioni si estesero a tutta la fabbrica. La protesta culminò con un corteo contro il municipio e la stazione di polizia: lo [[sciopero]] si estese ad altre fabbriche, con il coinvolgimento di migliaia di operai, quando si seppe che la polizia stessa aveva arrestato 30 lavoratori.
 
I resoconti ufficiali del governo su quanto accadde in seguito sono vari e spesso in contraddizione tra loro. Non è chiaro se ad aprire il fuoco sui dimostranti siano stati gli uomini del [[Komitet Gosudarstvennoj Bezopasnosti|KGB]]. Alcuni sostengono che i colpi di avvertimento esplosi in aria dal KGB finirono per colpire alcuni bambini che si erano arrampicati sugli alberi per seguire gli eventi<ref name=Hosking/>.
4 224

contributi