Differenze tra le versioni di "Johann Sebastian Bach"

Ci sono due sezioni con lo stesso titolo: "Stile musicale". Provo a riorganizzare i contenuti.
(Ci sono due sezioni con lo stesso titolo: "Stile musicale". Provo a riorganizzare i contenuti.)
* Varie altre opere, come l<nowiki>'</nowiki>''[[Ouverture francese (Bach)|Ouverture francese]]'' BWV 831, la fantasia cromatica e fuga BWV 903, il ''[[Concerto italiano (Bach)|Concerto italiano]] ''BWV 971, sette ''Toccate'' BWV 910-916, ''[[Quattro duetti]]'' BWV 802-805, sonate per tastiera BWV 963-967, i [[Sei piccoli preludi per clavicembalo|sei piccoli preludi]] BWV 933-938 e l'aria variata alla maniera italiana BWV 989.
 
=== LavoriOpere vocali ===
I grandi lavori vocali sacri comprendono le famose ''[[Passione secondo Matteo]]'' e ''[[Passione secondo Giovanni]]'', composte per il venerdì santo, e l'''[[Oratorio di Natale]]'', un insieme di sei cantate. DegneDegni di nota anche il ''[[Magnificat (Bach)|Magnificat in Re maggiore]]'', l<nowiki>'</nowiki>''[[Oratorio di Pasqua]]'' e l<nowiki>'</nowiki>''[[Oratorio dell'Ascensione]]''. Altri lavori di grandi dimensioni, come la ''[[Messa in Si minore]]'', vennero assemblati con pezzi precedentemente composti.<ref>{{cita|Boyd|p. 186|boyd}}.</ref> Tutte queste opere, a differenza dei [[Mottetti di Johann Sebastian Bach|sette mottetti]] (''O Jesu Christ, meins Lebens Licht'', ''Singet dem Herrn ein neues Lied'', ''Der Geist hilft unsrer Schwachheit auf'', ''Jesu, meine Freude'', ''Fürchte dich nicht'', ''Komm, Jesu, komm!'' e ''Lobet den Herrn, alle Heiden''), dispongono di notevoli parti solistiche.
 
La musica religiosa è stata al centro della produzione di Bach per gran parte della sua vita. Le centinaia di opere sacre che ha creato sono viste solitamente come manifestazioni non solo del suo mestiere, ma di una relazione veramente devota con Dio.<ref>{{Cita pubblicazione|autore=|titolo=Fuller Maitland, J.A., ed. (1911). "Johann Sebastian Bach". Grove's Dictionary of Music and Musicians. 1. New York: Macmillan Publishers. p. 154.}}</ref> AvevaEgli aveva insegnato il [[Piccolo catechismo di Lutero|Piccolo Catechismo di Lutero]] come Thomaskantor a Lipsia, e alcuni dei suoi pezzi lo rappresentano.;<ref>{{Cita libro|titolo=Leaver (2007), pp. 280, 289–291}}</ref> Ilil corale luterano fu la base di gran parte del suo lavoro. Nell'elaborazione di questi inni nei suoi preludi corali, ha scritto opere più convincenti e strettamente integrate rispetto alla maggior parte dei suoi contemporanei, anche quando erano molto lunghe. La struttura su larga scala di tutte le principali opere vocali di Bach è la prova di sottili ed elaborati progetti di creare un'espressione religiosamente e musicalmente potente.: Adad esempio, la Passione di Sansecondo Matteo, come altre opere del suo genere, non solo illustrava la [[Passione di Gesù|Passione]] con testi biblici che si riflettevano non solo in recitativi, arie, cori e corali, ma, nel crearecomporre quest'opera, Bach ha creato un'esperienza complessiva che è stata trovata musicalmente elettrizzante e spiritualmente profonda.<ref>{{Cita pubblicazione|autore=|titolo=Huizenga, Tom. "A Visitor's Guide to the St. Matthew Passion". NPR Music. National Public Radio. Archived from the original on 27 February 2012. Retrieved 25 February 2012.|url=https://www.npr.org/templates/story/story.php?storyId=88203558&t=1533041928468}}</ref>
 
====Le cantate====
Esclusi i periodi di [[quaresima]] e [[avvento]], Bach eseguì una cantata diversa ogni domenica alla chiesa di San Tommaso a [[Lipsia]], scritte su un tema che corrispondeva alle letture sacre della settimana, come stabilito dal calendario dell'anno liturgico della [[Luteranesimo|chiesa luterana]].<ref>{{cita|Boyd|p. 122|boyd}}.</ref> In totale compose oltre 300 cantate sacre, di cui circa 195 giunte fino a noi.<ref>{{cita|Boyd|p. 130|boyd}}.</ref>
 
Inoltre Bach scrisse un certo numero di cantate profane, di solito da eseguire in manifestazioni civili come le inaugurazioni dei consigli municipali. Queste includono anche una cantata nuziale, la ''Cantata dei contadini'' e la ''[[Schweigt stille, plaudert nicht|Cantata del caffè]]''.
 
I grandi lavori vocali sacri comprendono le famose ''[[Passione secondo Matteo]]'' e ''[[Passione secondo Giovanni]]'', composte per il venerdì santo, e l'''[[Oratorio di Natale]]'', un insieme di sei cantate. Degne di nota anche il ''[[Magnificat (Bach)|Magnificat in Re maggiore]]'', l<nowiki>'</nowiki>''[[Oratorio di Pasqua]]'' e l<nowiki>'</nowiki>''[[Oratorio dell'Ascensione]]''. Altri lavori di grandi dimensioni, come la ''[[Messa in Si minore]]'', vennero assemblati con pezzi precedentemente composti.<ref>{{cita|Boyd|p. 186|boyd}}.</ref> Tutte queste opere, a differenza dei [[Mottetti di Johann Sebastian Bach|sette mottetti]] (''O Jesu Christ, meins Lebens Licht'', ''Singet dem Herrn ein neues Lied'', ''Der Geist hilft unsrer Schwachheit auf'', ''Jesu, meine Freude'', ''Fürchte dich nicht'', ''Komm, Jesu, komm!'' e ''Lobet den Herrn, alle Heiden''), dispongono di notevoli parti solistiche.
 
=== Musica orchestrale e da camera ===
In larga misura, lo stile musicale di Bach si adatta alle convenzioni del suo tempo, che è la fase finale dello stile barocco. Bach ha composto concerti proprio come i contemporanei [[Georg Friedrich Händel|Handel]], [[Georg Philipp Telemann|Telemann]] e [[Antonio Vivaldi|Vivaldi]] hanno scritto concerti. Così proprio come le suite. Simili ai recitativi seguiti da [[Aria con da capo|arie con da capo]], musica corale in quattro parti, uso del basso continuo ecc. Le caratteristiche del suo stile sono legate a peculiarità come la sua abilità nell'invenzione contrappuntistica e il controllo del motivo e il suo talento nello scrivere musica di potente sonorità . Fin dalla più tenera età, la cultura musicale di Bach si è impregnata delle composizioni dei suoi contemporanei e delle generazioni precedenti, dai compositori francesi, italiani e da tutte le parti della Germania.<ref>{{Cita libro|titolo=Wolff (2000), p. 166}}</ref>
 
La musica religiosa è stata al centro della produzione di Bach per gran parte della sua vita. Le centinaia di opere sacre che ha creato sono viste solitamente come manifestazioni non solo del suo mestiere, ma di una relazione veramente devota con Dio.<ref>{{Cita pubblicazione|autore=|titolo=Fuller Maitland, J.A., ed. (1911). "Johann Sebastian Bach". Grove's Dictionary of Music and Musicians. 1. New York: Macmillan Publishers. p. 154.}}</ref> Aveva insegnato il [[Piccolo catechismo di Lutero|Piccolo Catechismo di Lutero]] come Thomaskantor a Lipsia, e alcuni dei suoi pezzi lo rappresentano.<ref>{{Cita libro|titolo=Leaver (2007), pp. 280, 289–291}}</ref> Il corale luterano fu la base di gran parte del suo lavoro. Nell'elaborazione di questi inni nei suoi preludi corali, ha scritto opere più convincenti e strettamente integrate rispetto alla maggior parte dei suoi contemporanei, anche quando erano molto lunghe. La struttura su larga scala di tutte le principali opere vocali di Bach è la prova di sottili ed elaborati progetti di creare un'espressione religiosamente e musicalmente potente. Ad esempio, la Passione di San Matteo, come altre opere del suo genere, illustrava la Passione con testi biblici che si riflettevano non solo in recitativi, arie, cori e corali, ma, nel creare quest'opera, Bach ha creato un'esperienza complessiva che è stata trovata musicalmente elettrizzante e spiritualmente profonda.<ref>{{Cita pubblicazione|autore=|titolo=Huizenga, Tom. "A Visitor's Guide to the St. Matthew Passion". NPR Music. National Public Radio. Archived from the original on 27 February 2012. Retrieved 25 February 2012.|url=https://www.npr.org/templates/story/story.php?storyId=88203558&t=1533041928468}}</ref>
 
== Bach e l'opera ==