Differenze tra le versioni di "Usucapione"

nessun oggetto della modifica
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
In seguito i [[giuristi romani]] crearono il differente istituto dell''''usucapio''', discendente dall''''usus''', che a differenza di quest'ultimo portava solo all'acquisto della proprietà in base alla ''[[possessio]]'' di una cosa.
 
Potevano essere oggetto di [[usucapio]] sia le [[bene mobile|cose mobili]] sia le [[bene immobile|cose immobili]], purché si trattasse sempre di ''[[res corporalis|res corporales]]''. Ne erano escluse, per antica disposizione risalente alle XII tavole le ''res furtivae'', ossia le cose che erano state rubate al legittimo proprietario, e le ''res vi possessae'', le cose sottratte al legittimo [[possessore]] con [[violenza]]. La usucapione poteva essere finta tramite un [[actio publiciana]].
 
Il primo [[documento]] noto in lingua [[volgare]] italiana è costituito dai [[Placiti cassinesi]], che sono delle testimonianze in una disputa di usucapione di un terreno.