Differenze tra le versioni di "Inferenza statistica"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  7 mesi fa
m (Annullata la modifica 112685426 di 185.100.178.243 (discussione))
Etichetta: Annulla
 
La prima è legata agli storici contributi di [[Ronald Fisher|R. Fisher]], [[Karl Pearson|K. Pearson]], e rappresenta la posizione maggioritaria. La seconda, allo stato attuale ([[2005]]) ancora minoritaria, ma in crescita, è fondata sull'uso del risultato del [[teorema di Bayes]] ai fini dell'inferenza statistica.
 
Esiste per il vero un terzo approccio, che però è una contestazione del concetto di inferenza, ovvero il soggettivismo statistico propugnato dall'ingegnere e matematico Bruno De Finetti. In particolare De Finetti contestando la possibilità ontologica che esistano casi ripetibili, contesta l'attendibilità della statistica frequentista. Emblematico di questa posizione è il seguente passo di De finettiFinetti "''Vi sono certo delle differenze fra i diversi casi, ad esempio, per il lotto, due palline diverse differiscono di certo almeno per il fatto che portano due numeri 27 diversi e che, al momento dell’estrazione, occupano nell’urna due posizioni diverse. Perché queste condizioni non si prendono in considerazione?''" (così a pag.12 in Bruno de Finetti ''Probabilismo. Saggio critico sulla teoria delle probabilità e sul valore della scienza'', Editrice F. Perrella, Napoli 1931)
 
=== Inferenza frequentista e bayesiana a confronto ===
Utente anonimo